venerdì 15 ottobre 2010

Tradizioni di Famiglia - Risotto con le Salamelle or Mantuan Sausages Risotto


Mai fatto prima che in casa c'è la mastra risottaia: la nonna di Andrea.
Quando qualcuno in casa ha voglia di risotto si comprano gli ingredienti, si consegnano alla nonna e basta presentarsi all'ora di pranzo per essere soddisfatti.
La curiosità però ci ha spinti a provare e così abbiamo comprato il pesto di salamella, tirato fuori il nostro pentolino di rame, chiesto in prestito "le spezie" alla nonna e abbiamo deciso di provare. La ricetta c'è stata passata così come solo le nonne possono fare, in maniera un po' approssimativa e senza misurazioni, così un po' trepidanti abbiamo deciso di provare a cucinare questo piatto solo per noi.
Abbiamo messo l'acqua nella pentola di rame, e quando ha iniziato a bollire abbiamo versato il riso a piramide, poi abbiamo tolto abbastanza acqua da far spuntare fuori la punta del riso. Abbiamo salato e poi girato il riso con il mestolo di legno fino a che l'acqua è stata tutta assorbita. A quel punto abbiamo messo un foglio di carta da forno sull'apertura della pentola, il coperchio, due canovacci sopra il coperchio tenuti stretti da due mollette per i panni e abbiamo messo la pentola sul fuoco più basso tenuto al minimo per 15 minuti. Nel frattempo abbiamo grattugiato il formaggio grana e aggiungendoci un pizzico di spezie (un misti di cannella, noce moscata e chiodi di garofano), messo in una pentola una noce di burro e un goccio d'olio (troppo poco poi abbiamo scoperto) e abbiamo soffritto lentamente la pasta di salamella. A cottura ultimata del riso abbiamo unito la salamella, il formaggio e impiattato.
La cottura del riso era perfetta, sgranato e asciutto, veramente come quello della nonna.
Quanto al sapore il nostro risotto era più asciutto, meno condito e saporito e così abbiamo capito che quando la nonna dici di cuocere le salamelle in "poco" olio e burro il suo "poco" corrisponde al nostro "tanto"! Anche con il grana la prossima volta dovremo essere più di manica larga.
Comunque a me questo nostro esperimento è piaciuto veramente molto.
Una delizia passata di generazione in generazione.
 

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)