lunedì 18 ottobre 2010

Scheda Tecnica: i Ferri per i Necci Or Tools For Necci


Basta conoscere un fabbro volenteroso e il gioco è fatto!
Le dimensioni, che sono andata a misurarli per fornire dati certi, sono le seguenti:

Circonferenza - 20 cm
Lunghezza manico - 50 cm
Spessore - 0,5 cm

Sono pesanti ma maneggevoli e vanno usati sempre dalla stessa parte.
Si ungono con un pezzo di carta da forno intinta in olio a cui si mischia anche un tuorlo d'uovo una volta che sono stati scaldati.
Si versa la pastella di farina di castagne, acqua e un pizzico di sale su uno dei ferro e si mette sopra l'altro. Con un mestolo di legno si "pigia" sul ferro di sopra in modo che l'impasto si stenda bene sul ferro cercando però di non farlo fuoriuscire, per le dosi su va a occhio e via via che si fanno si impara la quantità giusta da usare.
Si girano una volta i ferri per far cuocere bene tutti e due i lati del neccio e poi si alza piano piano il ferro di sopra che dovrebbe staccarsi dal neccio, si mette quest'ultimo in un piatto ricoperto da un canovaccio da cucina e si tiene in forno caldo fino a che si è usata tutta la pastella.
La morte dei necci è la ricotta fresca, ma anche stracchino, e pancetta arrotolata cotta direttamente nel neccio - si versa un po' di pastella, poi una fetta di pancetta e ancora poca pastella a ricoprirla, sono ottimi accompagnamenti a questo piatto montanaro e delizioso.

2 commenti:

  1. Semplicemente Soddisfatta18 ottobre 2010 13:25

    Fantastico!!! Ieri anche a Firenze abbiamo mangiato il primo neccio della stagione; ho appurato che i signori della montagna pistoiese sono in piazza S. Spirito sia la seconda che la terza domenica del mese. Merita andare solo per vederli brontolare tra loro: lui tira a lavorare, gentile ma serio, lei (ha un nome bellissimo: Ella)chiacchera tutta svagata... Pare che questo sia un anno super per le castagne, quindi avanti con le ricette!

    RispondiElimina
  2. Prenoto la farina allora che la mamma tutti gli anni ne mette qualche sacchettino nei vari cesti natalizi...
    Immagino che i signori pistoiesi siano uno spasso, come tutte le persone abituate alle cose semplici che stanno insieme da una vita.
    Quanto alle ricette con le castagne devo ammettere che sono molto manchevole, non piacciono le frittelle, il castagnaccio o la polenta di farina di castagne, dovrò scovare altre forme, oltre al neccio, che mi rendono questo sapore grato...

    RispondiElimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)