venerdì 29 ottobre 2010

Dolcezze - Indian Rice Pudding

Scroll down for English Version

Direttamente dall'India ecco un altro dolce al cucchiaio. C'è tutto un mondo là fuori di dolcezze morbide che esulano dai semplici e scontati, seppur deliziosi, budini. Io poi ho una predilezione per il riso dolce e così, profumato di esotico ho voluto provare questa versione del rice pudding un dolce al quale non riesco a dire di no.
Ho preso la ricetta dal mio fidato libro di cucina indiana che mi ha ispirato tante leccornie ma dal quale non avevo mai attinto per i dessert.
Ecco arrivato il momento di osare.
Adoro il cardamomo, e le bacche verdi hanno sprigionato il loro aroma in casa rendendola accogliente e viva.
Con queste dosi ho ottenuto 3 porzioni abbondanti.
Andrea non ama il riso dolce così dovrò, che peccato eh, mangiarle tutte io!
Ecco la ricetta:
  • 50 g di riso macinato grossolanamente (ho usato un riso glutinoso per dolci)
  • 25 g di mandorle macinate
  • 4 bacche di cardamomo verde
  • 900 ml di latte parzialmente scremato
  • 6 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaio di acqua di rose (io ho sostituito con 1 cucchiaio di essenza di vaniglia)
  • pistacchi tritati grossolamente per guarnire
Mettere il riso, le mandorle e il cardamomo in una pentola, aggiungere 600 ml di latte e portare a ebollizione mescolando di tanto in tanto. Aggiungere il latte rimanente e cuocere ancora, a fuoco medio, per circa 10 minuti o fino a che il composto non diventa denso. A questo punto aggiungere lo zucchero e l'acqua di rose e far cuocere per altri 2 minuti. Servire guarnendo con i pistacchi.
Rispetto alle istruzioni date sopra devo dire che a me sono serviti molto più di 10 minuti perché il composto si addensasse, forse per il tipo di riso che ho usato il quantitativo di latte era troppo. Avevo riso intero e visto che la richiesta lo richiedeva triturato grossolamente l'ho macinato con un piccolo mixer.
Quanto alla dolcezza, devo ammettere che 6 cucchiai di zucchero son veramente tanti! Mi ero dimenticata che in India i dolci SONO dolci... Forse 4 cucchiai di zucchero potrebbero essere sufficienti. Una volta che il dessert si è freddato può essere conservato in frigo e gustato freddo. Ugualmente delizioso.

English version

Directly from India here is a delicious dessert. There is a world out there made of lovely dessert, and I love all of them even if I have a soft spot for rice puddings. I wanted to try this exotic scented rice. I found the recipe in my Indian cookery book from which I Have Learned many recipes but I never made an indian dessert before. It was about time I gave it a try! I love the smell of cardamom and the green pods let out a lovely scent that livened the whole house.
The following recipe held 3 servings and, as Andrea doesn’t like sweet rice, I’ll have to eat them all… what a shame!

• 50 g coarsely ground rice (I used glutinous rice for pudding)
• 25 g ground almonds
• 4 green cardamom pods, crushed
• 900 ml semi-skimmed milk
• 6 tbsps sugar
• 1 tbsp rose water (used 1 tbsp vanilla essence)
• 1 tbsp crusche pistachio nuts to serve


Place the ground rice and almonds in a saucepan whit the green cardamoms. Add 600 ml of milk and bring to the boil over a medium heat, stirring occasionally.
Add the remaining milk and cook over a medium heat for 10 minutes or until the mixture thickens to the consistency of a creamy soup.
Stir in the sugar and rose water and continue to cook for a further 2 minutes. Serve garnished with the pistachio nuts.
These were the instructions from the book, in reality it took more than 10 minutes for the rice to thicken, it might have been the kind of rice I used. I ground it in a mixer before using it, but it might not have been the same as “ground rice” which I could not find.
Also I found that 6 tbsps of sugar were too many. I forgot that Indian desserts are usually VERY sweet...
I believe that 4 tbsps of sugar are more than enough. Once the dessert has cooled down it can be kept in the fridge and eaten cold. It’s equally delicious.

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)