giovedì 23 febbraio 2012

Di Libri e di Riviste - Minestra di Ceci or Chickpea Soup



Ho deciso di sfruttare di più tutti i libri e riviste di cucina di cui mi circondo. Ogni settimana cercherò di cucinare almeno una ricetta prendendoli come spunto o copiando spudoratamente!
Questa settimana è la volta della minestra di ceci. E'è un sapore che amo smodatamente anche se non legato a episodi particolari o al passato. Mia mamma ha sempre odiato la minestra di ceci e non ce l'ha mai fatta quando eravamo piccole, così da grande ho scoperto questo gusto rustico e un po' ruvido di questa minestra.
Ho da parte dei quadratini di pasta all'uovo che ho ricavato, come faceva nonna Teresa, dagli avanzi della sfoglia che avevo fatto per i tortelli di zucca e ricotta.
Dal libro "Toscana a Tavola - cibi e vini" edito da Meravigli. Regalo di Andrea, questo libro è stato stampato sulla carta paglia, la bellissima carta gialla su cui si scolavano i fritti. Le ricette sono un po' vaghe, i tempi di cottura spesso non vengono dati, ma i procedimenti sono semplici. Una cosa buffa è che nella spiegazione delle ricette lo scrittore si rivolge al lettore dandogli del LEI.
Riporterò la ricetta pari pari, perché trovo che sia fantastica.
Minestra di Ceci
Ingredienti (4 persone):

ceci secchi (metta ad ammollare i ceci per abbondanti 24 ore in acqua fredda o tiepida) gr. 200, pasta (a scelta può usare tagliatelle, orecchiette o pasta di piccolo taglio) gr. 200, uno spicchio d'aglio, un rametto di rosmarino, pomodoro in conserva (una cucchiaiata), olio d'oliva (tre cucchiaiate), sale
Lavi i ceci ammollati, li cuocia in un litro e più di acqua bollente con poco sale. Una volta ultimata la cottura dei ceci ne passi la metà al setaccio e li faccia cadere nella pentola. Ora faccia soffriggere l'olio con il rosmarino e l'aglio. Quando questo s'imbionda aggiunga la conserva di pomodoro e 1/2 bicchiere d'acqua (meglio ancora se farà sciogliere il cucchiaio di conserva nel bicchiere d'acqua). Metta il sugo nella pentola dei ceci, aggiunga i ceci interi, assaggi e a sua discrezione metta sale e pepe. Unisca la pasta, che lascerà cuocere per non molto tempo e tenga presente che questa minestra dovrà risultare abbastanza densa.
Non è bella questa ricetta? Sembra uscita dalle pagine dell'Artusi.

4 commenti:

  1. Ciao, ma guarda un po' oggi mi trovo due vellutate di ceci buonissime, io me le segno perché voglio assagiarle prima che questo freddo ci abbandoni. buon fine settimana, Alejandra

    RispondiElimina
  2. Ciao Alex!
    Ma si, proprio da provare questa vellutata semplice e gustosa. Io ho messo del peperoncino prima di servirla, per dargli un tocco piccantino.
    Veramente buona e sostanziosa! :)

    RispondiElimina
  3. hai ragione sembra dell'Artusi. Anch'io ho una miriade di libri di cucina, devo iniziare a fare come fai tu! Bella la tua interpretazione della ricetta.

    buona serata
    Spery

    RispondiElimina
  4. Ciao Spery!
    Bisogna utilizzare questo tesoro sepolto nelle pagine dei libri o no?
    :)

    RispondiElimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)