venerdì 4 gennaio 2013

Il Piatto che Venne dal Freddo - Blinis di Grano Saraceno con Salmone e...Salame, or Buckwheat Blinis with Salmon and...Salami

Scroll Down for English Version

Ieri ho provato a fare i blinis, finalmente ho trovato la farina di grano saraceno, in un negozio di alimenti biologici, e mi sono messa all'opera. Queste piccole frittelle di origine russa sono generalmente accompagnate da panna acida e salmone o caviale e sono offerte come antipasto. Non so quanto sia "tradizionale" e classica questa versione, ce ne sono mille di ricette ed io ho usato quella di Goodfood online perché mi è sembrata una delle più semplici e soprattutto perché usava un uovo solo. Volevo assaggiarli, non farne per un reggimento!  Ne sono venuti comunque molti, circa 24, visto che li ho fatti abbastanza piccoli in modo che potessero essere mangiati in un solo boccone. Sono ottimi per un aperitivo, un pranzo speciale, come magari quello di Natale, della vigilia o per il cenone di capodanno possono anche integrarsi facilmente fra le portate di un brunch. Poliedrici, delicati e sfiziosi, carini da vedere e semplici da fare. Cosa possiamo volere di più? Andrea ha avuto la sua versione con il salame ungherese e io ho mangiato i miei con il salmone. Adorabili. Ecco le dosi della mia versione appena appena modificata.
  • 70 g di farina di grano saraceno
  • 70 g di farina 0
  • 1/3 di cucchiaino di lievito per torte salate
  • 175 ml di latte tiepido
  • 1 uovo, tuorlo e albume separati
  • 1/3 di cucchiaino di lievito di birra in granuli
  • 2 cucchiai di burro
Per servire:
  • salmone affumicato
  • panna acida
  • salame ungherese
  • senape aromatizzata all'aneto
  • pepe rosa in grani
Setacciate le farine in una ciotola e aggiungete il lievito per torte salate. Mescolate il lievito di birra con il latte tiepido. Mettete l'albume dell'uovo in una ciotola e il tuorlo nel latte con il lievito mescolando bene. Versate il latte negli ingredienti secchi e mescolate con una frusta in modo da ottenere un composto liscio e omogeneo. Montate l'albume a neve ferma e unitelo all'impasto cercando di non smontarlo troppo. A questo punto io ho fatto riposare l'impasto per circa 30 minuti per dare tempo ai lieviti di agire. Ho poi unto una padella antiaderente con del burro e ho iniziato a cuocere i blinis versando una cucchiaiata di impasto per volta e attendendo alcuni secondi prima di girarli e farli cuocere dall'altra parte. Li ho serviti appena tiepidi con un mix di panna acida e formaggio di yogurt, per rendere la crema più delicata e ho messo del salmone affumicato sui miei mentre ho guarnito quelli di Andrea con del salame ungherese. Ci sono piaciuti anche se non ci hanno esaltato. La loro consistenza ricorda i pancakes americani, il sapore dell'impasto è piacevole ma molto molto delicato. Ho pensato che per aggiungere un po' di sapore all'insieme potevo usare un velo di senape aromatizzata all'aneto, che sta molto bene con il salmone e profumare la composizione con del pepe rosa. L'espediente ha funzionato e ha dato profondità a questo piatto. Ha aggiunto quel qualcosa che credo mancasse e che forse, nella presentazione originale, viene fornita dal sapore deciso del caviale. Da tenere in considerazione per un futuro buffet.

English Version

I finally found some buckwheat flour in an organic food shop, and yesterday I made blinis. These little Russian pancakes are usually served as a starter and accompanied with sour cream and salmon or caviar. There are so many recipes around and I used this one from Goodfood because it looked easy enough and because, above all, it was called for one egg only. I wanted to have some and not make hundreds of them. We ended up with 24 of them because I made them quite small, I wanted them to be the perfect size for a mouthful. They’re fantastic for a cocktail party or a special meal, maybe Christmas lunch, or you can serve them on Christmas Eve or even New Year’s Eve. They could also be one of the many servings on a brunch. Versatile, fanciful, delicate, pretty-looking and easy to make. What more do we want? Andrea had his with some smoked salami and I had mine with salmon. Just adorable. Here is my version.   
  • 70g buckwheat flour
  • 70g plain flour
  • 1/3 tsp baking powder
  • 175ml warmed milk
  • 1 egg, separated
  • 2 tbsp butter
  • 1/3 tsp dried yeast
  • smoked salami, smoked salmon, sour cream, yogurt cheese, dill scented mustard, and pink peppercorns to serve
Sift both flours in a bowl and add the baking powder. Mix the dried yeast with the warmed milk, then separate the egg and add the yolk to the yeast and mix well. 
Next whisk this into the dry ingredients to make a smooth batter.  
Whisk the egg white to stiff peaks, then gently fold into the batter, keeping as much volume as possible. Let the mixture rest for 30 minutes and let it rise. 
Heat some butter in a frying pan and drop in one spoonful of batter for each blini. Cook until the surface starts to bubble, then flip over and cook the other side. I served them warm with a mixture of sour cream and yogurt cheese and some salmon or smoked salami. They were nice but a bit bland for our taste They reminded us of American pancakes their flavour nice but not exceptional. I thought of busting their flavour adding some dill scented mustard and some crushed pink peppercorns. These two ingredients gave a nice depth to the dish. In the original version I believe the strong taste is given by caviar. I have to remember to serve them in a future buffet.

7 commenti:

  1. Sono bellissimi da vedere e sicuramente super buoni!!
    Carina la doppia versione!
    :-)

    RispondiElimina
  2. Ciao Silvia,
    chissà se ci sono altre alternative sfiziose da provare...

    RispondiElimina
  3. CIao, complimenti per il blog!Vogliamo invitarti a conoscere un nuovo modo di divulgare, condividere e cercare ricette on line. Viaggia fra le più belle immagini food italiane, in un portale da mangiare con gli occhi...

    Abbiamo tanti bravi foodbloggers fra i nostri utenti, il tuo blog è molto bello e potrebbe far parte del nostro socialfood!

    Visita adesso http://www.foodlookers.it

    Lo staff Foodlookers

    RispondiElimina
  4. Adoro la farina di grano saraceno e questi blinis sono davvero fantastici, da provare! PIacere di conoscerti, mi aggiungo ai tuoi lettori, passa a trivarmi... Un abbraccio e alla prossima ricetta!

    RispondiElimina
  5. Ciao Speedy!
    Anche a me la farina di grano saraceno piace, voglio trovare qualcosa di diverso dai blinis per poterla utlizzare.
    Passerò sicuramente a scuriosare nel tuo blog, alla prossima!
    :)

    RispondiElimina
  6. Eccomi da te, complimenti per il blog e per le tue ricette! Questa la devo proprio provare :) a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Virginie!
      Questi blinis sono delicati eppure si sente il sapore del grano saraceno. Proprio buoni, voglio provarli con altri abbinamenti, magari una crema di formaggi.

      Elimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)