lunedì 29 marzo 2010

Lunch - Tabbouleh


Dopo la sostanziosa colazione di stamani a base di crumpets, oggi a pranzo ho pensato di restare leggera facendo un piatto molto fresco ed estivo: il Tabbouleh.
Di origini medio orientali questo piatto racchiude i buoni sapori che si ritrovano un po' dappertutto nelle zone mediterranee. L'ingrediente principale di questo piatto è il burgul o grano spezzato, che si prepara sciacquandolo sotto acqua corrente e poi mettendolo per 25 minuti in una ciotola ricoperto di acqua bollente. Mentre si aspetta che il burgul si ammorbidisca e assorba l'acqua si preparano gli altri ingredienti. Prezzemolo e menta vengono tritati finemnte, il cipollotto viene tagliato a rondelline sottili e i pomodori maturi vengono tagliati a dadolata. Una volta che il bulgur è pronto si scola, si asciuga e si unisce in una ciotola capiente mescolandolo agli altri ingredienti, si condisce con sale, pepe, abbondante succo di limone e olio extravergine. E' ottimo come antipasto, prima di un piatto di carni alla griglia, oppure al posto della solita insalata di riso.
Per una porzione come piatto unico o per 2 persone come antipasto sono sufficienti:
  • 75 g di burgul
  • 1 mazzo di prezzemolo
  • 2 pomodori abbastanza grandi
  • 3 cipollotti
  • 3-4 cucchiai di menta fresca tritata
  • succo di 1 limone
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe
Naturalmente le dosi sono indicative, si possono modificare a piacere a seconda del proprio gusto, ma trovo che queste dosi diano armonia al piatto.
Oggi il tabbouleh è stato il mio pranzo ed è stata un'ottima scelta!
Mi ero dimenticata quando i sapori di questo piatto si amalgamassero in maniera così armoniosa, come il limone e la menta con la loro aspra freschezza bilanciassero la rotondità dell'olio corposo e l'intensità della cipolla; l'aroma del prezzemolo lega tutto in un tripudio di profumi che evocano la bella stagione, il sole e il caldo di posti lontani. Devo però confessare che sotto sotto questo piatto per me sarà sempre legato a un pomeriggio primaverile freddo e ventoso passato con un amica a Hampstead Heath sedute nel parco a chiacchierare, mangiando tabbouleh quando forse sarebbe stata più opportuna una bella cioccolata calda.

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)