lunedì 22 marzo 2010

Lunch - Polenta & Funghi or Polenta and Stewed Porcini Mushrooms


Visto che la primavera stenta a venir fuori approfitto di queste ultime, spero, giornate fredde e piovose per farmi un bel piatto di polenta con i funghi in umido.
In dispensa ho un barattolone di porcini secchi che vengono dalla Garfagnana dove questo fungo cresce particolarmente saporito. Lo scorso anno è stato ottimo per i funghi. Li abbiamo consumati freschi via via che venivano trovati e poi sono stati seccati o messi in freezer per essere usati in un secondo tempo. La mia scorta è solo di funghi secchi, ma in commercio si trovano ottimi funghi misti congelati. Ieri abbiamo fatto un salto a una serra di fiori e ho preso, tra le altre cose, delle piante di erbe aromatiche. Una di queste piante è la niepitella o mentuccia che dalle mie parti si usa per profumare i piatti a base di funghi. Così mi sono messa all'opera: ho messo una manciata di porcini secchi in ammollo in un po di acqua calda, poi ho fatto soffriggere uno spicchio d'aglio in un filo d'olio extravergine d'oliva, ho aggiunto la niepitella, i funghi congelati, un pizzico di sale e ho fatto andare fino a che i funghi si sono ammorbiditi. Ho aggiunto i porcini e un po' di passata di pomodoro. La quantità del pomodoro va a seconda del gusto personale, a me piacciono le cose molto "pomodorose" e così ne ho messo un bel po'. Ho fatto cuocere i funghi nel pomodoro allungando il sugo via via che si restringeva con l'acqua di ammollo dei porcini. A cottura ultimata ho condito con una macinata di pepe. Mentre i funghi cuocevano ho messo su un litro di acqua con un pizzico abbondante di sale e ho misurato 200 g di farina di mais "otto file" sempre proveniente dalla Garfagnana. Una farina rustica macinata a pietra. Una volta che l'acqua ha spiccato il bollore ho versato la farina mescolando con la frusta. ho continuato a mescolare per sciogliere eventuali grumi e ho continuato a mescolare di tanto in tanto facendo cuocere la polenta per circa 40 minuti. Passato questo tempo non mi è rimasto altro che servire e assaporare: ottima accoppiata.
Lo so che 40 minuti sono tanti, ma il sapore di questa polenta è decisamente molto meglio di quello delle polente istantanee (che di solito uso). Ogni tanto vale la pena "perdere un po' di tempo" per mangiare qualcosa di veramente buono!

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)