lunedì 28 dicembre 2009

Sperimentazioni - Mantou: Panini Cinesi al Vapore or Chinese Steamed Buns

Finalmente ho trovato il momento ispirato per fare i Mantou!
Da mesi, da quando avevo assaggiato per la prima volta questi paninetti cotti a vapore, volevo cimentarmi in questa ricetta e finalmente oggi li ho fatti!
Una bontà!
Stasera proverò ancora a farli variando la forma, voglio provare a fare i saccottini ripieni con la chiusura pieghe.
A dir la verità i Mantou sono semplici panini senza farcitura, mentre quando questo impasto viene steso e farcito diventano Baozi. Uno dei ripieni tipici è un composto di cavolo cinese, maiale macinato e condimenti come salsa di soia, olio di arachidi e di sesamo e altri ingredienti.
Questi che ho fatto io servono da accompagnamento ai piatti principali al posto del riso.
Gli ingredienti sono pochi e facilmente reperibili:
  • 1 cucchiaio di lievito di birra in polvere
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 1/2 tazza di acqua tiepida
  • 4 tazze di farina

Mettere lievito, zucchero e 4 cucchiai di acqua in una ciotola e far riposare 15 minuti.
Versare in una ciotola la farina e versare al centro il mix con il lievito e la restante acqua. Mescolare con una forchetta fino a che non si forma una impasto compatto.
Trasferire su un piano infarinato e impastare fino a quando si ottiene un impasto liscio. Rimettere l'impasto nella ciotola e coprire con un panno caldo. Lasciar lievitare per 1 ora. Sgonfiare l'impasto e far lievitare ancora per 20 minuti.
Lavorare ancora l'impasto, dar forma di paninetti, cuocere in una vaporiera di bambù per circa 10 minuti. Mantenere i panini ben distanziati perché lieviteranno durante la cottura.

5 commenti:

  1. Devo farti i miei più sinceri complimenti. Questa ricetta è perfetta. Ho vissuto in Cina e seguendo la tua ricetta i mantou sono venuti identici a quelli che mangiavo in Cina! Complimenti!!

    RispondiElimina
  2. Grazie!
    Hai provato a farli?
    Per me sono stati la scoperta più sconvolgente della cucina cinese alla quale siamo così abituati che diamo spesso per scontata e invece ci riserva queste piacevolissime sorprese!

    RispondiElimina
  3. P.S. nella foga del momento non avevo letto che li hai fatti! Che bello ritrovare i sapori perduti!

    RispondiElimina
  4. Sì esatto, li ho ho fatti e mi sono innamorata di nuovo!
    In Cina li mangiavo anche tagliati a metà e "arrostiti" allo spiedo con peperoncino e altre spezie cinesi! Meravigliosi!

    RispondiElimina
  5. Arrostiti?!?! Mmmmm... chissà come sono... buonissimi sicuramente!
    Dovrò provarli una volta che questa ondata di caldo ci darà un po' di tregua!
    Grazie per il suggerimento!
    :-)

    RispondiElimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)