giovedì 24 maggio 2012

Francesismi - Tian alle 5 Verdure or 5 Vegetables Tian

 Prima della cottura

Qualche giorno fa ho comprato una copia di "Saveur" una rivista di cucina francese che ho scoperto qualche tempo fa. Per quanto sia affezionata al vecchio Goodfood, devo confessare che Saveur ha un tocco in più quanto a impostazione, stile e grafica. Certo, ci sono meno ricette, ma le foto sono fantastiche, le presentazioni un po' retro, specialmente nel numero che ho preso, quello di maggio, dove c'è un lungo articolo sull'attrezzatura da cucina di vecchia generazione e ad ogni utensile è stata associata una ricetta. Si parla di mandoline, tritaerbe a manovella, fruste per montare la panna manuali, batticarne e altre diavolerie simili. Alcune di queste cose io le ho e le uso regolarmente, come il passaverdure e il batticarne, altre sono state soppiantate da mixer e robot da cucina.
Comunque, tornando alla ricetta, ho visto la foto e mi sono innamorata di questo piatto. Anche noi facciamo le teglie di verdure in forno, ma sono sempre scomposte, verdure mescolate che si accavallano in cottura, mentre il tian ha una sua eleganza, la grazia della simmetria e il cromatismo delle verdure estive, una bellezza!
La ricetta prevedeva l'uso della mandolina per affettare le verdure sottili sottili, io la mandolina ce l'ho ma è un po' malandata, ho provato a usarla ma non era il massimo, ho tirato fuori il mio fedele coltello di ceramica ed ecco che le verdure si trasformavano in colorate fette precise e sottilissime.
Ho usato mezza melanzana grande le cui fette ho diviso a metà, 1 peperone rosso, un peperone giallo tagliati a listarelle, una bella cipolla dorata e qualche pomodoro, la ricetta raccomanda la varietà "cuore di bue", io ho usato quelli che avevo. La quinta verdura della ricetta erano gli zucchini, io non ne avevo ma credo che il cromatismo, più che il sapore, ne avrebbe giovato. Ho messo tutte le verdure alternandole in una teglia da forno appena unta d'olio, poi ho spolverizzato con origano e condito con sale e pepe. Si parlava anche di 3 foglie di alloro ma mettere in mezzo alle verdure, ma anche questo piccolo particolare mi è sfuggito - sarà che ho preparato questo piatto senza rileggere la ricetta, grave errore, ma stavo anche preparando del pane da infornare e forse troppe cose tutte insieme non bisognerebbe farle...
Cottura in forno a 180°C per circa 30 minuti  e ho servito tiepido accompagnato da formaggio grigliato e baguette croccante e profumata.
Una cena veramente saporita e soddisfacente.

Dopo la cottura, pronte per essere mangiate.

2 commenti:

  1. Ciao Debora!
    come promesso ho sperimentato la tua ricetta e devo dire che è stata davvero un'ottima idea per cena!
    L'unica cosa è che, come spesso mi capita, ho modificato un pò la ricetta dandole un tocco personale...ovvero ho aggiunto tra le verdure del Galbanino a fette!! risultato ? un piatto unico ed una cena squisita!! da rifare.

    RispondiElimina
  2. Brava Marica,
    anche io modifico sempre le ricette e di solito vengono meglio. Sono contenta che ti sia piaciuta questo piatto semplice e sano!
    :)

    RispondiElimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)