venerdì 29 aprile 2011

Alfabeto culinario - K

K

Karkadè che come tutte le bevande strane, alcoliche e non, è bene provare una volta nella vita.
Io ho abitato per anni in UK e non ho mai provato il sidro, approdata in Normandia la prima sera, in un localino di Bayeux, pasteggio a sidro e mi innamoro di questa bevanda.
E allora proviamole queste ginger beer, gli eggnog, queste tisane alla frutta, il chai dolcissimo e speziato, e anche il karkadè che in Egitto è la bevanda nazionale. Gli Egiziani sono tanti, non avran mica tutti torto no?
E poi una bevanda che viene fatta con i fiori di ibisco non può che essere degna di essere assaggiata!
Allora, senza saccheggiare le piante in giardino, che chissà come si fa il karkadè, oddio, si potrebbe fare una piccola ricerchina e poi provare, ma non è questo il punto, compriamoci del buon karkadè e nelle calde giornate estive, invece di ingurgitare bevande zuccherose, gassate e spesso dal sapore artificiale, beviamoci un bel bicchierone di questo infuso dal colore deciso e bellissimo!
Anche un buon tè aromatizzato con della menta fresca non sarebbe male...

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)