lunedì 14 giugno 2010

Dolcezze - Fagottini con Marmellata e Lingue di Gatto or Jam Dumpling and Langue de Chat


Avevo della pasta sfoglia fresca che stava per scadere e delle ciliegie in frigo così ho deciso di preparare un merenda sfiziosa che sarebbe diventata anche colazione per il giorno dopo. Prima di tutto ho preparato una marmellata veloce con la frutta. Ho lavato le ciliegie, le ho snocciolate, e messe in una pentola con una mela piccola tagliata a pezzettini e qualche cucchiaio di zucchero, ho portato a bollore e mescolando di tanto in tanto ho fatto cuocere fino a che la frutta si è un po' "spappolata" e si è venuta a creare una marmellata abbastanza consistente. Ho tolto la pentola dal fuoco e l'ho lasciata raffreddare.
Ho scaldato il forno a 180° e ritagliato dei cerchi dalla pasta sfoglia, poi ho messo un po' di ripieno al centro e quindi ho chiuso i la pasta a mezzaluna avendo cura di sigillare bene i bordi, messo i fagottini in forno su una teglia con carta da forno e cotto per una 15 di minuti fino a che si sono dorati. Tolti dal forno, li ho fatti raffreddare su una griglia per dolci e poi, prima di servirli li ho spolverizzati con abbondante zucchero a velo. Ottimi con per un afternoon tea o per la colazione. Anche io giorno dopo hanno mantenuto tutta la loro fragranza.


Anche la genesi di queste lingue di gatto parte dalla necessità di utilizzare un ingrediente che avevo messo in frigo in attesa di ispirazione. Un albume. Le solite meringhe mi sono per un attimo balzate alla mente, ma le ho scartate subito, il forno acceso, anche se bassissimo, per un tempo molto lungo con questo caldo proprio non era cosa e allora ho deciso di cimentarmi con le lingue di gatto che accompagnano spesso il gelato in estate o possono essere presentate come pasticcini. La ricette è semplicissima:
  • 1 albume
  • 100 g di burro a temperatura ambiente
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di farina
Si scalda il forno a 180°.
Si mescolano albume, burro e zucchero con una frusta, poi si aggiunge la farina e si continua a mescolare vigorosamente fino a quando tutti gli ingredienti sono ben amalgamati.
Su una teglia si mette della carta da forno e poi con l'aiuto di una tasca da pasticcere si fanno delle strisce larghe circa 1.5 cm e lunghe circa 4 cm si tengo ben distanziate fra loro e poi si inforna il tutto per una decina di minuti o fino a quando le lingue di gatto cominciano a dorarsi lungo il bordo esterno. A questo punto si sfornano e si lasciano freddare. Il bilanciamento fra tutti gli ingredienti è perfetto, il sapore è dolce e burroso ma non stucchevole. Si conservano per alcuni giorni in una scatola di latta o di plastica ben chiusa.

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)