lunedì 13 giugno 2011

Alfabeto Culinario - U

U

Uva, anche se la prima idea era stata per l’umami, il 5° gusto, ma poi ho pensato che mi stavo infilando in un ginepraio di sofisticatezza nel quale non volevo addentrarmi e così che uva sia!
A me l’uva piace tanto, prima di tutto per la sua forma, tanti chicchi scrocchianti appena attaccati a un rametto elastico che si dirama e divide in altri rametti.
Mi piace la trasparenza dei chicchi che fa intravedere i piccoli nocciolini nascosti al centro degli acini che infastidiscono ma che si sputano con tanta soddisfazione, naturalmente quando l’uva la mangiamo da soli, a casa!
Mi piacciono le parole acino e grappolo e graspo, e il rumore che ogni chicco maturo fa nel momento che cede ai denti, uno scoppio zuccherino che inonda la bocca di dolcezza.
Ho letto più di una volta di uva messa in congelatore e poi mangiata così, gelata, nelle calde giornate settembrine, un ghiacciolo mignon già pronto.
Non ho ancora provato, ma son curiosa e quest’ anno sperimenterò.
Ah, l’uva per me è bianca, al massimo rosata, che quella nera la lascio a chi vuol fare il vino e quella fragola proprio non mi vuol piacere!

2 commenti:

  1. Ciao. Mi sa che l'uva ghiacciata la provo pure io. Idea sfiziosa! GRAZIE

    RispondiElimina
  2. Purtroppo l'uva cominciamo a trovarla verso la fine dell'estate...sarebbe fantastica ghiacciata nelle afose giornate di luglio!

    RispondiElimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)