lunedì 8 novembre 2010

Un, Due, Tre... - Apple Tarte or Torta di Mele che si fa (quasi) da sola.

Scroll Down for English Version
Oggi niente foto, che mi sono dimenticata di immortalare questa tortina VERAMENTE velocissima e che prima di poter fare mente locale era già finita.
Pochi, pochissimi elementi e la torta è fatta!
  • 1 rotolo di pasta sfoglia fresca
  • 3 mele di medie dimensioni (io ho usato la varietà Pink, gustose e asprigne al punto giusto)
  • zucchero di canna
  • cannella in polvere
  • mandorle in polvere (opzionali)
Accendere il forno a 200°.
Aprire il rotolo di pasta sfoglia e bucherellarne la superficie con una forchetta evitando 2 cm di bordo.
Sbucciare le mele, tagliarle in 4, togliere il torsolo e poi tagliare a fettine sottilissime, di pochi millimetri. Mettere le fette di mela e raggiera sulla sfoglia partendo dall'estero e finendo all'interno. Questo naturalmente se la sfoglia che state usando è rotonda, se la sfoglia fosse rettangolare si può procedere mettendo le fette, sempre sovrapponendole un po' partendo da uno dei lati più corti e procedendo fino all'altro lato corto formando così delle file parallele.
Cospargere con lo zucchero, anche il bordo di sfoglia, spolverizzare le mele con la cannella e le mandorle, se le usate, e infornare per circa 30 minuti o fino a che la pasta sfoglia non è ben dorata, le mele sono diventare morbide e lo zucchero comincia a caramellarsi.
Fare attenzione a che la base della torta non si bruci.
Lasciar intiepidire o freddare e servire.
Perfetta per accompagnare una tazza di tè fumante o una cioccolata calda.


English Version

Not photos today. I forgot to take a picture of this lovely easy to make tart and, before I knew it, it was gone.Just a few ingredients and the tart is done!
• fresh puff pastry ready rolled
• 3 medium apples (I used the Pink variety, but use any tartish apple)
• cane sugar
• cinnamon
• powered almonds (optional)

Heat the oven to 200°C.
Unroll the pastry and prick the surface with a fork leaving a 2 cm edge.
Peel the apples and quarter them, take the seeds and the core off and slice very thinly. Arrange the apple slice in a spiral starting from the edge going to the center. This if you are using a round shaped pastry. If the pastry is in a rectangular shape, just arrange the apple slices in rows starting from one of the short sides all the way to the other.
Sprinkle the tart with sugar, cinnamon and almonds, if using them. Bake for 30 minutes or until the pastry around the apples is puffed and golden and the apple slices are soft and the sugar is starting to caramelize.
Keep an eye on the base of the tart as it could burn if baked for too long.
Let cool till slightly warm or completely, and serve.
It’s the perfect accompaniment to a cup of tea or a hot chocolate.

2 commenti:

  1. Semplicemente Economa8 novembre 2010 18:10

    E allora esageriamo con un po' di custard a lato!
    Ma le scrivo, caro Deborino, per un consiglio. Ultimamente ho fatto spesso delle torte che richiedono la scorza del limone grattugiata e alla fine mi ritrovo sempre con questi limoni... nudi in frigorifero. Non è che saprebbe indicarmi un impiego del succo dei limoni rimasti magari per una salsa, anche salata... va a finire sennò che si sciupano e mi dispiace. - Tempi di magra!!
    Grazie.

    RispondiElimina
  2. Intanto magari la vianigrette di cui ho parlato qualche giorno fa.
    Altrimenti con succo di limone e zucchero a velo si fa una glassa che può essere versata sulle torte e così usi buccia e succo.
    Della maionese fatta in casa, se piace...
    Una bella torta al limone?
    La prima cosa che mi è venuta in mente però è la zuppa greca che si chiama Avgolemono.
    Ecco un po' di informazioni: http://en.wikipedia.org/wiki/Avgolemono
    Da qualche parte dovrei avere anceh la ricetta, ma son sicura che se navighi un attimo ne trovi quante vuoi!

    RispondiElimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)