lunedì 29 novembre 2010

Marchingegni Infernali - L' Arrosto or The Roast Pork

Scroll Down for English Version

Quando ci siamo sposati per la seconda volta, quest'anno ad aprile, Nadia ci ha regalato una pentola a pressione. Devo ammettere di non aver mai usato questa pentola prima d'ora anche se mia mamma l'ha sempre usata, con 4 figlie e il lavoro è stato un valido aiuto per preparare i pasti per la ciurma.
Io però, abituata a cucinare per me e pochi altri, avendo vissuto in UK, paese del "readymade", non ho mai sentito la necessità della pentola a pressione. Certo ogni tanto vedevo minestroni e arrosti che uscivano dalla pentola di mia mamma in poco tempo ed ero un po' incuriosita dalla magia del vapore, ma poi altri marchingegni colpivano la mia attenzione e la pentola a pressione cadeva nel dimenticatoio.
Ora che ce l'ho e che è arrivato l'inverno ho deciso di metterla in azione, così ho comprato un pezzo di arrosto di maiale, bello avvolto nella sua retina, l'ho aromatizzato con un battuto fatto con 2 rametti di rosmarino, 4 foglie di salvia, 1 spicchio d'aglio, sale e pepe, rosolato nella pentola in un poco d'olio e poi, dopo aver letto mille volte le istruzioni del libretto che era nella scatola della pentola, ho aggiunto 250 ml di acqua, chiuso il coperchio, abbassato la valvola del vapore e alzato la fiamma. Da quel momento è iniziato l'inferno per il povero Mr Peabody che al primo soffio della pentola si è inarcato e ha soffiato di rimando, poi la pentola ha continuato a soffiare a intermittenza come una locomotica e io ho iniziato a abbassare e alzare la fiamma come un macchinista impazzito cercando di regolare il vapore, per non farne uscire troppo, ma posizionando la fiamma abbastanza alta da poter raggiungere il momento in cui il vapore esce con flusso continuo e la pentola "fischia". Ho spento il fuoco, fatto sfiatare il vapore, aperto il coperchio, guardato dentro, richiuso, riacceso il fuoco, alzato, e la pentola sputava fuori vapore a singhiozzi, il gatto impazziva e io e Andrea ci chiedevamo se sarebbe saltato tutto. Dopo circa 1 ore e 40 minuti dal momento in cui ho tolto la carne dal frigo ci siamo seduti davanti a un piatto di delizioso arrosto di maiale morbidissimo e cotto a puntino, nappato con una salsina fatta con la riduzione dei succhi di cottura della carne e un poco di farina, accompagnato da cimette di cavolfiore e sottili fette di polenta arrostiti in forno.
Un ottimo pranzo domenicale, gli avanzi di arrosto riscaldati sono un ottimo ripieno per un sandwich del giorno dopo con un po' di verdura croccante e un velo di senape sul pane.
Un unica domanda: ma la pentola a pressione non dovrebbe velocizzare la cottura delle pietanze?
Dove ho sbagliato?

English Version

We got married for the second time last April and Nadia gave us a pressure cooker as a present. I never used it even if at home my mother cooked with it regularly and she thought it was a great help having to deal with 4 daughters, a house and her job.
Having lived in the UK were you can find any sort of readymade dish I never felt the need for a pressure cooker, but every time I saw the gorgeous things my mother used to make with it I wish I had one, then the next kitchen gadget would take my mind away from it.
Now I’ve got it, winter is here and I decided to give it a try. I bought a nice slab of pork loin that I wanted to roast. I took 2 rosemary springs, 4 sage leaves and a garlic clove, and a generous pinch of salt and some freshly milled black pepper. I sealed the meat in hot olive oil, then added 250 ml of water. I closed the lid, pushed down the valve and turned up the heat.
That was the beginning of Mr Peabody’s worst day! The cooker started puffing vapor and the cat hissed back to the pot that was puffing now intermittently like a locomotive. I started turning the heat up and down trying to adjust the vapor flow. At some point I took the pot off the heat, let the vapor escape, opened the lid, had a look inside, lidded it again and put it back on the hob. It started hiccupping and spitting vapor, the cat was going mad and Andrea and I wondered if the kitchen was going to explode.After 1 hour and 40 minutes since I took the meat out of the fridge, we were sitting in front of a delicious dish of roast pork served with a gravy made with the cooking juices thickened with a little amount of flour, oven roasted cauliflower florets and thin slices of roasted polenta.
All in all it was a great Sunday lunch, and the leftover roast pork is a fantastic filling for a sandwich when layered with some crunchy veggies and some mustard.
I have one question though: isn’t the pressure cooker supposed to cook food faster than regular pots?
Where did I go wrong?

2 commenti:

  1. Complimenti! Adesso vieni a vedre le mie ricette cosi' metti la tua pentola a lavorare!

    Ciaooooo! Bye,

    L

    In Italiano...
    cucinare hip!
    cucinare veloce, facile e moderno con l'ultimissima generazione di pentole a pressione

    In Inglese...

    hip pressure cooking
    making pressure cookers hip again, one recipe at a time!

    RispondiElimina
  2. Vado subito a dare un'occhiata!
    Questo regalo lo voglio proprio sfruttare!!!!

    RispondiElimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)