mercoledì 31 luglio 2013

Tentazioni - Hummus di Barbabietole e Ceci or Beetroot and Chickpeas Houmous

Scroll Down for English Version

Mi sono fatta tentare dalle barbabietole al mercato contadino. Quanto mi piacciono! Di solito compro quelle già cotte, sottovuoto, ma volete mettere il sapore di quelle fresche, comprate, cotte e mangiate?
Solo che a Andrea non piacciono e così ne prendo sempre in piccole quantità.
Ricordavo tante ricette lette su Goodfood con la barbabietola come protagonista , in Gran Bretagna infatti la barbabietola è molto usata mentre da noi la si trova raramente nei menù dei ristoranti o sulle riviste di cucina come ingrediente principale.  
Ho preso spunto per questo hummus dal colore acceso e dal sapore deciso e ho apportato un po' di modifiche in base al mio gusto. Questa crema dalla consistenza corposa è ottima con le verdure crude come carote, finocchi e sedano e sicuramente fantastica se accompagnata da crackers fatti in casa o pane rustico. Un poco di yogurt naturale smusserà il sapore e le darà un tocco vellutato.
A me piace pensarla come parte di un piccolo buffet composto da creme salate, bruschette e mini antipasti prima di un bel barbecue di carni rosse.
Non ho idea se sia il giusto accompagnamento ma con un bel bicchiere di birra chiara fresca io l'ho trovata sublime!
 
Per una ciotola che serva 6/8 persone:
  • 250 g di barbabietola cotta
  • 400 g di ceci lessati, sciacquati e scolati
  • succo di 1/2 limone
  • 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1/4 di cucchiaino di sale fino
  • pepe nero
  • 1/2 cucchiaino di semi di cumino
  • yogurt naturale o greco per accompagnare
Cuocete la barbabietola in acqua bollente per circa 40-50 minuti o fino e che un coltello non riesca ad infilzarla con facilità. Scolate e lasciate intiepidire. Nel frattempo tostate i semi di cumino in una padellina antiaderente per pochi minuti fino a che saranno fragranti. Aprite la confezione di ceci precotti, scolateli a sciacquateli.
Mettete i ceci, il succo di limone, il sale, quasi tutti i semi di cumino e l'olio in un mixer. Sbucciate la barbabietola, io ho indossato dei guanti usa e getta per non tingermi le mani, tagliatela a pezzettoni che poi metterete nel mixer insieme agli altri ingredienti. Azionate il mixer fino a che tutti gli ingredienti si saranno ben amalgamati. Questo hummus avrà una consistenza rustica, non sarà liscio. Il colore brillante lo rende così invitante. E dire che da piccola non mi piacevano le barbabietole perché "tingevano" le altre cose nel piatto!
Servite con dello yogurt se volete versandone qualche cucchiaio al centro dell'humus e condendo il tutto con una macinata di pepe e cospargete con i restanti semi di cumino. Potete anche servire lo yogurt a parte, come faccio io, in modo che ognuno ne possa prendere quanto ne vuole e creare la propria crema nel proprio piatto.
 
English Version

I was tempted and bought some beetroots at the farmers’ market. Oh how I like them! I usually buy the ready-cooked, vacuum-packed, but fresh ones, cooked and eaten are another thing, aren’t they?
Andrea doesn’t like them though, and so I always buy one or two at a time.
I remember reading many recipes on Goodfood magazine where beetroots are protagonist, in Britain they’re widely used, here in Italy though you rarely find them on restaurant menus or on cooking magazines as main ingredient for a recipe.
I took inspiration for this brightly coloured, strongly flavoured hummus and I made little changes according to my taste. Its full-bodied, creamy consistency is very good with raw vegetables such as carrots, fennel and celery and definitely fantastic if accompanied by crackers or homemade rustic bread. A little bit of natural yoghurt will softened the flavour and give it a velvety touch.
I like to think of it as part of a small buffet of savoury dips, some bruschetta and mini appetizers before barbecued red meat.
I have no idea if this is the right pairing but I found it sublime with a nice glass of cool lager!
 
For a bowl that serves 6/8 persons:
  • 250 g of cooked beetroot
  • 400 g can of ready-cooked chickpeas, rinsed and drained
  • juice of 1/2 lemon
  • 3 tablespoons extra virgin olive oil
  • 1/4 teaspoon fine sea salt
  • black pepper
  • 1/2 teaspoon of cumin seeds
  • natural or Greek yogurt to serve
Cook the beetroots in boiling water for about 40-50 minutes or until a knife can easily pierce them. Drain and let cool. Meanwhile toasted the cumin seeds in a non-stick pan for a few minutes until they are fragrant. Drain and rinse the chickpeas,.
Put the chickpeas, lemon juice, salt, most of the cumin seeds and the oil in a mixer. Peel the beetroot, I wore disposable gloves to avoid ending up with red hands, cut the beetroots into large pieces then put them in a blender with the other ingredients. Operate the mixer until all the ingredients are well blended. This hummus has a rustic texture and will not be smooth. The bright colour makes it so inviting. The funny thing is that as a child I did not like beetroots because they "dyed" the food in my plate!
Serve with yogurt if you want, pouring a few tablespoons in the centre of the hummus bowl and season with some freshly milled black pepper, sprinkle with the remaining cumin seeds. You can also serve the yogurt on the side, as I do, so that everyone can take as much as they want, and create their own creamy concoction.

6 commenti:

  1. Hai ragione il sapore di quelle fresche è tutta un'altra cosa..ma spesso x comodità ti confesso che cedo alla tentazione :-P
    Mi piace la tua proposta di humus..assolutamente da provare..complimenti!
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io purtroppo non riesco a trovarle spesso le barbabietole fresche. Quelle precotte sono comode quando sono fuori stagione, ma la verdura fresca mi fa più soddisfazione.
      A presto Consuelo. :)

      Elimina
  2. Bellissimo il rosso di questo hummus.
    Mi piace questa versione colorata e adoro le barbabietole. Perciò mi segno la ricetta.
    Ciao Leo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me è piaciuto molto il colore, oltre al sapore. Le barbabietole sono giusto di sottofondo in questo piatto perché come sapore i ceci la fanno da padrone, ma giocando con le proporzioni si possono alterare i sapori...
      Così a me sembrava perfetto però. :)
      A presto Leo!

      Elimina
  3. Interessantissimo! Io amo l'houmus ma ogni tanto c'è bisogno di dargli una ventata di cambiamento! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Anche io adoro l'hummus e il mio, classico ha passato il test di un libanese DOC, ma come te amo cambiare e quindi ecco che ho provato questo o quello di peperoni, buonissimo anche quello!

      Elimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)