mercoledì 3 luglio 2013

Dolcezze d'Oltralpe - Le Madeleines

Scroll Down for English Version

Mi è sempre piaciuta la grazia delle madeleines, dolcetti francesi dalla forma di piccola conchiglia appena croccanti fuori mentre all'interno sono morbidi e profumati. Ho comprato lo stampo di silicone qualche settimana fa ma non avevo ancora avuto tempo di provarlo e ieri sera mi sono messa all'opera. Ho letto e mi sono preparata, ho deciso di fare le madeleines classiche profumate di vaniglia, la prima infornata non è stata molto soddisfacente, ho messo troppo impasto e sono venute delle madeleines enormi e sgraziate. Il sapore era buono, non c'è che dire, ma non si potevano guardare!!!
Ho messo meno impasto nella seconda infornata, le ho fatte cuocere un po' di più e sono venute benissimo, appena dorate, come piacciono a me.
Ottime a colazione o per accompagnare un tè, sono deliziose. La prossima volta proverò a farle aromatizzate al limone.
Per circa 30-35 madeleines:
  • 150 g di zucchero vanigliato (io uso dello zucchero granulato che tengo in un barattolo insieme a delle stecche di vaniglia usate in altre preparazioni, poi lavate e asciugate)
  • 2 uova
  • 150 g di farina 0
  • 125 g di burro
  • 10 g di lievito per dolci
  • 1 presa di sale fino
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
Fate fondere il burro a fuoco dolce. Mettete le uova, l'estratto di vaniglia e lo zucchero in una ciotola e sbattete con una frusta fino a che il composto risulterà chiaro e spumoso. Mescolate la farina, il lievito e il sale e aggiungeteli al composto di uova sempre mescolando con la frusta. Aggiungete il burro e mescolate fino a che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.
Mettete il composto a riposare in frigo per una notte. Se volete potete saltare questo passaggio ma pare che serva affinché le madeleines si gonfino bene durante la cottura.
Scaldate il forno a 180°C, versate mezzo cucchiaino di composto in ogni formina per madeleines e cuocete per circa 15 minuti. Io le ho tenute in forno qualche minuto in più perché mi piacciono ben dorate. Sfornate, togliete dagli stampi e fate raffreddare su una griglia da pasticcere prima di servire.
English Version 

I have always liked the grace of madeleines, little French pastries in the shape of small shell a little crispy on the outside and soft and fragrant inside. I bought a madeleines silicon mold a few weeks ago but I haven’t used it as yet, well, until today that is. Last night I made the madeleines mixture and today I baked them. I have read and I learnt about madeleines and I decided to follow the classic recipe of vanilla scented madeleines. The first batch was not very satisfactory, I put too much mixture in the mould holes and the madeleines came out huge and ungainly. The flavor was good, no doubt about it, but they were so ugly!!
I put less batter in the second batch and I cooked the madeleines a little more, and they were perfect in shape and a little golden, just as I like them.
Great for breakfast or with a cup of tea, they are delicious. Next time I'll try to make them flavored with lemon zest.

For about 30-35 madeleines:
  • 150 g of vanilla sugar (I use granulated sugar that I keep in a jar along with some vanilla pod that I previously used in other preparations, then washed and dried before storing them)
  • 2 eggs
  • 150 g 0 flour
  • 125 g butter
  • 10 g baking powder
  • a pinch of salt
  • 1 tablespoon vanilla extract
Melt the butter over low heat. Put the eggs, vanilla extract and sugar in a bowl and beat with a whisk until the mixture will be light and fluffy. Mix the flour, baking powder and salt and add to egg mixture, stirring constantly with a whisk. Add the butter and stir until all the ingredients are well blended.
Put the mixture in the refrigerator overnight. If you want you can skip this step, but it seems that it is essential to achieve a good rise during cooking.
Preheat the oven to 180°C, pour half a tablespoon of mixture into each hole and cook for about 15 minutes. I've kept them in the oven a few minutes longer because I like my madeleines to be golden. Remove from the oven, unmold and let cool on a wire rack before serving.

12 commenti:

  1. Mi devo decidere a compare uno stampo da madeleines e provare finalmente a farle.
    Intanto comincio a salvare la tua ricetta...
    ...e a rileggere Proust :)
    A presto!
    Leonardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leonardo!
      Anche a me devo ammettere che le madeleines fanno sempre venire in mente Proust, chissà se mentre scriveva immaginava che ci sarebbe stato questo effetto boomerang! :D

      Elimina
  2. Come ho già forse anche avuto modo di dire, la voglia di leggere Proust non mi verrà mai. Quella di cimentarmi con questi pasticcini senza tempo invece... gnam gnam!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Beh, il fatto che questi dolcetti me lo ricordino non me lo fanno amare, però un po' lo apprezzo per il fatto di essere stato il primo ad avermeli fatti conoscere. :P

      Elimina
  3. Sono bellissime oltre che buone ^_^ ho comprato lo stampo da poco... devrò pur provarlo! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le prime che ho fatto non erano così belle, ma è bastato mettere meno impasto e zac! Ecco che sono venute perfette. :)

      Elimina
  4. Buooone le madeleines! Lo scorso Halloween ho fatto l'impasto delle madeleines al cioccolato e l'ho messo negli stampini a forma di mummie e gatti neri, mi ricordo che erano venuti proprio buoni! Insomma, anche senza gli stampini giusti si possono fare lo stesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Che bella idea usare l'impasto delle madeleines per i dolcetti di Halloween!
      Io avevo pensato di utilizzare lo stampo di mini muffins ma poi non ho resistito e mi son comprata lo stampo per madeleines! :D

      Elimina
  5. le adoro, ogni tanto le preparo anche io, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia!
      Sono tanto buone e tanto semplici, una dolcezza irrinunciabile... :)

      Elimina
  6. wow!!! ha un aspetto invitante davvero irresistibile, felice di averti incrociata oggi ti seguo volentieri se ti va vienimi a trovare ciao
    spicchidelgusto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Elisa!
      Certo che vengo a trovarti sul tuo blog, a presto! :)

      Elimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)