lunedì 16 gennaio 2012

Accenni d'Inverno - Crema di Cavolfiore & Mandorle Marocchina or Morocan Cauliflower and Almond Soup



Il numero di Goodfood di gennaio, con molte ricette ancora in aria di festività, è arrivato solo la settimana scorsa e così non ho potuto prendere spunto.
Niente paura, sarà archiviato per il prossimo Natale!
Intanto però ho voluto provare una delle ricette per una crema di cavolfiore che conta come 1 delle 5 porzioni di frutta e verdura che dovremmo mangiare ogni giorno. Le spezie usate e l'assenza di sale nella preparazione mi hanno incurosita. Spesso ci sono ricette, soprattutto nella cucina orientale e asiatica, dove il sale non è utilizzato perché i sapori intensi delle spezie bastano ad arricchire i piatti preparati.
Dopo un periodo di stravizzi dolci e salati ho deciso di fare un po' attenzione ai condimenti che uso e così ecco una ricetta senza sale.
Non avevo l'harissa in casa, una salsa piccante usata in tutto il Nordafrica e così ho usato del peperoncino in polvere. Questa sostituzione ha fatto sì che il colore della mia crema di cavolfiore risultasse un po' più pallida. Inoltre ho aggiunto alla fine un giro d'olio aromatizzato al peperoncino.
Il responso, per quanto mi riguarda, è positivo. Delicata ma allo stesso tempo intensa, il sapore del cavolfiore si arricchisce delle note calde delle spezie.
La croccantezza del trito di mandorle contrasta con la cremosità del piatto e servita con dei grissini ai semi di sesamo si aggiungono note saporite a questo piatto.
Il sale non mi è mancato.

Ecco le dosi per 4 persone:
  • 1 cavolfiore grande suddiviso in piccole cime
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1/2 cucchiaino di coriandolo in polvere
  • 2 cucchiai di harissa in pasta (io ho sostituito con del peperoncino in polvere)
  • 1 litri di brodo vegetale o di pollo
  • 50 g di mandorle in lamelle (io ho sostituito con un po' meno di 50 g di mandorle intere che ho sminuzzato)
Il procedimento è molto semplice:
Si soffriggono le spezie e la pasta di harissa in una pentola con l'olio e dopo 2 minuti si aggiungono il cavolfiore, le mandorle e il brodo.
Si fa cuocere con il coperchio per una ventina di minuti o fino a che il cavolfiore è morbido.
Con il frullatore ad immersione si frulla il tutto fino a ottenere un composto liscio e omogeneo e si serve con una spolverata di mandorle in lamelle e qualche goccia di harissa.

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)