giovedì 22 gennaio 2015

La Leggerezza - Torta all'Arancia e Mandorle or Orange and Almond Cake

 
Scroll Down for English Version
 
Il mese di gennaio di solito è riservato ai buoni propositi per l'anno nuovo, per le buone intenzioni che ci ripromettiamo di trasformare in realtà. Queste buone intenzioni si espandono anche alle nostre abitudini alimentari, ci ripromettiamo di mangiare in maniera più sana, di cucinare cibi ricchi di sostanze che ci aiuteranno ad affrontare la vita di tutti i giorni con maggior vigore ed energia.
La torta che vi propongo oggi è ricca di arancia, mandorle e non contiene né burro né olio. Non male vero?
Nella ricetta originale che si trova sul numero di gennaio di GoodFood Magazine si usa lo xilitolo al posto dello zucchero. Lo xilitolo è un dolcificante naturale che ha meno calorie del saccarosio e ha un indice glicemico molto più basso. Io ho utilizzato dello zucchero di canna diminuendo la quantità data. Ho anche messo la metà dei semi di cardamomo perché ho preparato questa torta per un pranzo domenicale dove ci sarebbero stati bambini e non ero sicura che il sapore forte del cardamomo sarebbe piaciuto. In effetti si sentiva appena appena, la prossima volta ne userò di più.
Per una torta di 23 cm di diametro
  • 2 arance non trattate
  • 3-6 semi di cardamomo
  • 200 g di zucchero di canna chiaro o xilitolo
  • 6 uova grandi
  • 200 g di granella di mandorle
  • 50 g di farina di mais
  • 25 g di farina autolievitante
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 cucchiaio di lamelle di mandorle
 
Lavate bene le arance e mettetele in una pentola, poi copritele con dell'acqua e fatele bollire per circa 1 ora o fino a quando saranno morbide e sarà possibile infilzarle facilmente con un coltello. (Se volete potete metterle in micro onde, per circa 6 minuti alla massima potenza, con un goccio d'acqua in una ciotola coperta). Quando le arance saranno pronte fatele raffreddare un poco, tagliatele a metà, togliete tutti i semi e la pellicina bianca interna se ce n'è molta poi metteteli in un frullatore e fate andare fino a ottenere una purea un po' grossolana.
Accendete il forno a 160°C e rivestite con della carta da forno una teglia di 23 cm di diametro.
Aprite i semi di cardamomo, togliete i semini interni e schiacciateli in un mortaio, mettete la polvere ottenuta in una ciotola capiente con la purea di arancia, lo zucchero e le uova, mescolate bene poi aggiungete la granella di mandorle, la farina di mais, quella autolievitante e il lievito, mescolate ancora fino a che tutto è ben amalgamato. Versate il composto nella tortiera e infornate per circa 40 minuti.
Togliete la torta dal forno, cospargete la superficie con le lamelle di mandorle poi rimettete in forno e fate cuocere per altri 25-30 minuti o fino quando uno stecchino inserito nella torta uscirà asciutto. Fate freddare su una griglia e servite a temperatura ambiente. La torta si conserverà per qualche giorno.
 
English Version
 
 
January is usually the month we try to turn new year’s resolutions into reality. These attempts also involve our eating habits, we intend to eat more healthily, to cook food rich in substances that will help us to face everyday life with a greater vigour and energy.
The cake I talk about today is a concentrate of orange, almonds and contains no butter nor oil. Not bad right?
In the original recipe which I found on the January issue of GoodFood Magazine, xylitol is used instead of sugar. Xylitol is a natural sweetener, it has fewer calories than sucrose and has a much lower glycemic index. I used cane sugar and decreased the amount given. I also put half the cardamom seeds because I made this cake for a Sunday lunch where there were kids and I wasn’t sure that cardamom strong flavour would have gone down well. In fact it felt just as soon, next time I will use it more.
For a 23 cm round cake
  • 2 unwaxed oranges 
  • 3-6 cardamom seeds
  • 200g light brown sugar or xylitol
  • 6 large eggs
  • 200 g of ground almonds
  • 50 g of corn (polenta) flour
  • 25 g self-raising flour
  • 2 teaspoons baking powder
  • 1 tablespoon flaked almonds
 
Wash the oranges and place them in a saucepan, cover with water and boil for about 1 hour or until they are soft and can be easily pierced with a knife. (If you want you can put them in the microwave, for about 6 minutes on high, with a dash of water in a covered bowl). When the oranges are cooked let them cool a little, cut them in half, remove all the seeds and the white pith, then put them in a blender and blitz until you get a rough purée.
Preheat the oven to 160°C and line a 23 cm diameter cake tin with baking paper.
Open the cardamom shells, remove the little seeds inside and crush them in a mortar, put the powder obtained in a large bowl with the orange purée, the sugar and eggs, mix well then add the ground almonds, corn (polenta) flour, the self-raising and baking powder, stir until everything is well blended. Pour the mixture into the pan and bake for about 40 minutes.
Remove the cake from the oven, sprinkle the surface with the flaked almonds then back in oven and bake for another 25-30 minutes or until a toothpick inserted into the cake will come out dry. Let cool on a grid and serve at room temperature. The cake will keep for a few days.

10 commenti:

  1. Mi piace molto questa ricetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mila, è veramente buona questa torta, la rifarò presto!

      Elimina
  2. Deliziosa!! Brava!! Chissà che profumo!!
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il profumo in casa mentre la torta cuoceva era fantastico!!!
      Buona giornata anche a te Silvia. ^_^

      Elimina
  3. Un'ottima proposta x seguire i propositi salutistici di gennaio..speriamo di riuscire a portarli fino a Pasqua ^_*
    Grazie della profumata ricetta Deb <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego Consuelo!
      Passeremo indenni dalle fritture carnevalesche? Te poi, così vicina a Viareggio, come farai?! :D

      Elimina
  4. Questa la salvo per mia madre, patita di dolci dove non compare burro. Lei dice che se una ricetta ha più di 100 g di burro nemmeno la fa! Sai che disgrazia quando gli sono capitata io come figlia, io che se un dolce non ha almeno 200 g di burro non lo faccio! Cioè, non lo cucino, ma poi lo mangio lo stesso, non sia mai che si dica di no a un dolce! Le passerò la ricetta, così appena la fa potrò gustarlo! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io le mangio e le faccio tutte con e senza burro! Certo che dopo le feste se si può evitare un po' di materia grassa non è male. Questa torta è così buona che non si sente per nulla la mancanza del burro. ^_^

      Elimina
  5. morbida e profumatissima questa torta, mi piace!! UN abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia!
      Veramente super profumata!!! ^_^

      Elimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)