giovedì 16 ottobre 2014

Quel Tocco in Più - Trecce di Pane al Latte Profumate con Timo e Aglio or Plaited Garlic and Thyme Bread Rolls

 Scroll Down for English Version
 
Sono nel periodo del pane intrecciato. Non ne sforno altro, è la mia fissazione del momento. Oggi ho pensato di aromatizzarlo con aglio e timo, spennellarlo di burro fuso per dargli quel gusto inconfondibile e aromatico.
Ho deciso di festeggiare la Giornata Mondiale dell'Alimentazione con il pane, un alimento umile ma che è alla base dell'alimentazione di quasi tutti i popoli del mondo.
Fra una fetta di torta e una fetta di pane scelgo il pane, mille volte il pane.

Impasto per 10 panini intrecciati:
  • 350 g + 3 cucchiai di farina multicereali manitoba biologica del Molino Grassi
  • 100 g di farina integrale biologica
  • 2 cucchiaini di sale marino fino
  • 1/2 cucchiaino di zucchero di canna chiaro
  • 1 cucchiaino di lievito di birra granulare biologico
  • 250 ml di latte
  • 50 g di burro tagliato a pezzettini
  • 1 uovo
  • olio di semi

Per il condimento all'aglio:
  • 40 g di burro
  • 1 spicchio d'aglio
  • qualche rametto di timo
 
Mettete a scaldare il latte e quando è tiepido versarci dentro il lievito e lo zucchero, mescolate e lasciate riposare per qualche minuto.
Mettete le farine e il sale in una ciotola e mescolate bene.
Aggiungete il burro e incorporatelo usando le punte delle dita o l'apposito attrezzo* fino a che il composto assomiglierà a briciole di pane.
Fate una fontana al centro e aggiungete il latte e l'uovo. Mescolate con un cucchiaio di legno e poi trasferite l'impasto su un piano di lavoro infarinato.
Lavorate l'impasto per circa 10 minuti, aggiungendo un po' di farina se dovesse risultare troppo appiccicoso. Fate una palla e mettete a lievitare in una ciotola unta con poco olio per circa 1 ora e mezzo.
Fondete 30 g di burro per il condimento in una padellina, unite l'aglio tagliato a fette e le foglioline di timo. Fate soffriggere a fuoco dolcissimo per qualche minuto in modo che l'aglio insaporisca bene il burro.
Per formare le trecce di pane prendete l'impasto, sgonfiatelo, lavoratelo per un attimo e staccate dei pezzi da circa 90 grammi. Fate delle palline  e poi con i palmi delle mani spianateli facendo dei salsicciotti lunghi circa 50 cm. Spennellate con un poco di burro aromatizzato e formate le trecce nel seguente modo:
 
  1. Prendete l'estremità di sinistra e passatelo sulla parte destra formando un occhiello;
  2. Prendete l'estremità di destra, passatela sopra l'estremità di sinistra e dentro l' occhiello;
  3. Prendete l'occhiello all'estremità superiore e torcetelo come nella foto;
  4. Inserite l'estremità che ora si trova in basso a sinistra dentro l'occhiello e piegate le due estremità sotto la treccia così formata.
Sistemate i vostri panini intrecciati su una teglia rivestita di carta da forno. Proseguite fino ad esaurimento dell'impasto. Spennellate tutte le trecce con il rimanente burro e fate lievitare per altri 30-40 minuti..
Nel frattempo scaldate il forno a 220°.
Infornate per circa 15-20 minuti o fino a che le vostre trecce non saranno ben cotte e dorate in superficie. Mettete i rimanenti 10 g di burro nel pentolino con l'aglio e il timo e fate fondere. Appena le trecce saranno cotte spennellatele con il burro.
Fate intiepidire su una griglia prima di servire.
 
* Non ho ancora scoperto come si chiama in italiano questo favoloso utensile che incorpora il burro negli impasti senza scaldarlo troppo, in inglese si chiama pastry cutter e se volete vedere com'è fatto eccolo qui.

English Version
 
  
I’m in a plaited bread spell. It’s all I bake, it’is my obsession of the moment. Today I thought I'd spice it up with some garlic and thyme, brush it with melted butter to give it that unique taste and aroma.
I decided to celebrate World Food Day with bread, a humble food that is a staple everywhere in the world.
Between a cake or a bread slice, I choose bread, a thousand times bread. 
  
Bread dough for 10 plaited bread rolls:
  • 350 g + 3 tablespoons multigrain organic manitoba flour Molino Grassi
  • 100 g organic whole wheat flour
  • 2 teaspoons fine sea salt
  • 1/2 teaspoon soft light brown sugar
  • 1 teaspoon organic dry yeast
  • 250 ml milk
  • 50 g butter cut into small pieces
  • 1 egg
  • vegetable oil 
  
For the garlic dressing:
  • 40 g of butter
  • 1 clove of garlic, thinly sliced
  • a few sprigs of thyme 
  
Heat the milk and when it is lukewarm pour in the yeast and sugar, stir and let stand for a few minutes.
Put the flours and salt in a bowl and mix well.
Add the butter and incorporate it to the flour, using your fingertips or a pastry cutte,r until the mixture looks like bread crumbs.
Make a well in the center and add the milk and egg. Stir with a wooden spoon and then transferred the dough on a floured work surface.
Knead the dough for about 10 minutes, adding a little more flour if it is too sticky. Put the dough in a greased bowl and let rise in a for about 1 ½ hours.
Melt 30 g of butter in a pan, add the sliced ​​garlic and the thyme leaves. Cook on a low heat for a few minutes so that the garlic infuses the butter.
To make the braids take the dough, deflate it, knead it for a moment, pull 90 grams pieces and shape them into balls. Take one piece of dough and roll it with your hands making a thin 50 cm log. Brush with a little infused butter then proceed to make the braids in the following way:
1.Take the left end and put it over the dough on the right side to form loop;
2. Take the right end, pass it over the left end and inside the loop;
3. Take the loop at the top end and twist it as shown in the photo;
4. Insert the end that is now located in the bottom left inside the loop then fold both ends under the braid.
Place your plaited roll on a baking sheet lined with parchment paper. Make the other plaited rolls. Brush all the braids with the remaining melted butter and let rise for another 30-40 minutes.
Meanwhile, heat the oven to 220°C.
Bake for about 15-20 minutes or until your rolls are not well cooked and golden on top. Put the remaining 10g of butter in the pan with the garlic and thyme and melt. As soon as the braids are cooked brush them with the butter.
Allow to cool on a grid before serving.
  

4 commenti:

  1. La magia dell'intreccio......ha colpito anche me qualche tempo fa e non facevo altro......adesso sono nella fase "focaccine".....ho scoperto quelle al latte di soia e le trovo assolutamente divine......Comunque e' il pane che e' magico......la soddisfazione di sfornare qualcosa impastata con le nostre mani e' unica.........Poi che dire....il pane in se' e' magico.......come si potrebbe vivere senza......Ottima l'accoppiata di aglio e timo...adoro il timo .....stamattina ho fatto una torta con questa magnifica erba aromatica........a presto...Micol

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Micol!
      Anche a me l'intreccio del pane sembra magia, ha un qualcosa di misterioso e ludico allo stesso tempo.
      Impasto e intreccio con gioia. ^_^

      Elimina
  2. ahahah..come non capirti, anch'io una volta entrata nel trip non ne sono + uscita :-P
    L'aspetto è strepitoso, complimenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consuelo, anche io li trovo molto carini questi panini e credo che li servirò il prossimo Natale. ^_^

      Elimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)