mercoledì 26 marzo 2014

La Tradizione - I Necci or Chestnut Pancakes

Scroll Down for English Version
 
Senza i ferri non sono la stessa cosa, si può provare a fare i necci "finti", usando una padellina antiaderente, ma non hanno lo stesso sapore anche se son decisamente buoni. La differenza è che i testi, questi pesanti cerchi di ferro con i manici lunghi, si scaldano e rilasciano il calore uniformemente cuocendo il neccio velocemente e rendendolo al tempo spesso morbido e malleabile ma con una certa croccantezza lungo i bordi. A me piacciono con lo stracchino, ma di solito sono accompagnati da ricotta freschissima. C'è chi li mangia anche con salumi rustici come il sanguinaccio o della pancetta, ma questo accostamento a me non piace molto. La farina di castagne è piena, dolce e il contrasto con lo stracchino serico e appena amarognolo è perfetto.  Per mantenere in caldo i necci si mettono in un piatto e poi vengono ricoperti con un canovaccio. Se ne fate tanti potete anche tenerli nel forno caldo, sempre coperti dal canovaccio, fino a che non li avete cotti tutti, ma da noi l'usanza è di mangiarli via via che vengono fatti.
 
Per 6 necci: 
  • 120 g di farina di castagne
  • 240 ml di acqua fredda
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • stracchino, ricotta o salumi per servire
Setacciate la farina in una ciotola, unite il sale e versate lentamente l'acqua avendo cura di mescolare bene con una frusta per evitare la formazione di grumi. Scaldate i testi e ungeteli con l'olio. Versate circa 3 cucchiai di composto su uno dei ferri, chiudete con l'altro e fate cuocere per qualche minuto. Girate i ferri sul fuoco in modo che quello che prima era in alto ora sia a contatto con la fiamma e procedete la cottura per qualche altro minuto. Procedete così fino all'esaurimento della pastella. Ricordatevi di ungere i ferri.
 
 English Version
 
If you don’t make it with the right tool they don’t come out perfect, but you can try and make these chestnut pancakes using a non-stick pan. They won’t have the exact same taste even if they will be good. The difference is that the heavy iron tools we use to cook the necci release the heat quickly and evenly cooking the pancakes to perfection, They will be soft and malleable, but with a certain crispness around the edges. I like my necci with stracchino, a soft cheese made in Lombardy, but they are usually eaten with fresh ricotta chesse. There are those who eat them with rustic cured meat like black pudding and bacon, but I don’t like this combination very much. Chestnut flour is full, sweet and the contrast with the silky soft cheese and its slight bitterness is just perfect. To keep the necci warm put them in a dish and then cover with a cloth. If you make a lot of them you can keep them warm in the oven always covered by a kitchen towel, until you have cooked them all, but in our house the custom is to eat them as soon as they are made .
For 6 necci :
  • 120 g chestnut flour
  • 240 ml of cold water
  • 1 pinch of salt
  • 1 tablespoon of vegetable oil
  • stracchino cheese , ricotta cheese or a selection of cured meats to serve
Sift the flour into a bowl, add the salt and slowly pour water, stirring well with a whisk to avoid lumps. Heat the iron tools and grease them with oil. Pour about 3 tablespoons of mixture on one of the tools, put the other on top and cook for a few minutes. Turn over the fire so that the tool that was at the top is now in contact with the flame and proceed to cook for another few minutes. Do this until all of the batter has been used. Remember to grease the tools before pouring the batter on top.

4 commenti:

  1. Non li ho mai assaggiati!! Che peccato, sembrano squisiti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono favolosi! Quando ti capiterà di passare in Toscana prova a cercarli, sicuramente d'inverno, in qualche sagra, o a qualche festa/fiera/mercato... :)

      Elimina
  2. Li adoro...mi hai letteralmente conquistata!!!! Da tempo non li mangio e adesso che li vedo me ne è venuta una tremenda voglia..complimenti cara <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consuelo, mi sa che siamo a fine stagione con i necci, però qui in questo giorni fa freddino e ci stavano proprio bene! ^_^

      Elimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)