giovedì 4 agosto 2011

Alla Ricerca della Polpetta di Pesce Perfetta or Looking for the Perfect Fishcakes


Ho imparato ad apprezzare questa polpette schiacciate di pesce in Inghilterra.
A casa mia il pesce è sempre stato di ruscello: trote carnose presentate in tanti filetti lessati, bianchi, spinati e spellati che poco avevano a che fare con il pesce d'origine, oppure rovelline infarinate e fritte. Ogni tanto c'erano ondate di crostacei, da cui mi tenevo alla larga, o infornate di orate adagiate su letti di fette di patate e aromi. O ancora gran pescioni di mare carnosi cotti e serviti su tripudi di verdure di stagione crude affettate sottilissime che si impregnavano del sapore del pesce condito con olio e limone. Lo sporadico cacciucco per qualche ospite che ne faceva richiesta o la classica frittura mista di cui apprezzavo solo gli anelli di calamari. Quello che mi piaceva molto erano i gran piatti fumanti di spaghetti allo scoglio, le vongole e le cozze, le telline, quelli sì che soddisfacevano il mio gusto particolare in fatto di pesce!
La carne la faceva da padrona a casa nostra e io non ho mai amato molto il gusto forte del pesce fresco così quando ho avvicinato queste polpette schiacciate in cui il pesce era uno dei tanti elementi e il gusto non era troppo deciso, ma neppure troppo "finto" come nei bastoncini di pesce che si trovano già pronti da friggere, ecco che è scoccato un amore amore al primo assaggio.
Ci sono innumerevoli modi di preparare queste polpette, che dopo quelle di baccalà portoghesi sono le mie polpette di pesce preferite, ho trovato questa ricetta su Goodfood e con le debite modifiche l'ho preparata rimanendo molto soddisfatta del risultato!

  • 400 g di filetti di pesce cotto a vapore
  • 270 g di patate lessate e passate con il passaverdure per fare una purea
  • la buccia e il succo di 1/2 limone
  • una manciata di erbe aromatiche fresche come prezzemolo, dragoncello, aneto, tritate
  • farina (un paio di cucchiai colmi)
  • 1 uovo
  • pangrattato
  • sale
  • pepe
Dopo aver cotto le patate e averle poi rimesse nella pentola calda ad asciugare l'umidità in eccesso, le ho passate e fatte raffreddare. Ho pulito il pesce cotto da lische e pelle e l'ho spezzato con le mani. Parte si quello che avevo preparato è andato a finire nella ciotola delle pappe speciali del Peabo, ma si tratta di poca cosa, che è un gatto viziato e non mangia molto di niente!
Procedendo con la ricetta ho mescolato le patate, la buccia e il succo del limone, le erbe tritate e il pesce. Ho aggiunto sale e pepe e ho dato al composto la forma di polpette rotonde e schiacciate.
Ho ottenuto 5 dischetti di circa 2 cm di spessore e larghi circa 10 cm. Li ho messi in frigo per circa 30 minuti a compattarsi un po' e li ho cotti in padella con un filo d'olio extra vergine per circa 5 minuti per lato, fino  quando le polpette si sono colorite. Le ho anche girate sui lati affinché le polpette si cuocessero uniformemente.
Si accompagnano bene a insalate fresche miste.
Io le ho anche servite con del farro condito con pomodorini, basilico e melanzane grigliate. 

Nessun commento:

Posta un commento

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)