giovedì 22 febbraio 2018

Le Zuppe - Zuppa di Verdure con Latte di Cocco e Curry

 
Scroll Down for English Version

Un mezzo finocchio, uno zucchinetto solitario, un "culetto" di sedano rapa che aspettava di essere usato, un'unica pastinaca scampata a un arrosto della domenica accompagnato da verdure al forno. Da qui e da un libro sulle zuppe che ho comprato da poco è partita l'idea di questo piatto saporito, nutriente e decisamente insolito.
A noi, inutile dirlo, il calore delle spezie piace proprio e soprattutto in inverno ci dedichiamo ai piatti della tradizione asiatica, soprattutto indiana, che di spezie fa largo uso. Il connubio con il cocco, in questo caso abbiamo usato il latte di cocco che si reperisce facilmente, è particolarmente azzeccato per smorzare il fuoco del peperoncino. Le verdure non devono mai mancare sulla nostra tavola e il calore di zuppa è sempre benefico dopo una giornata di lavoro, o perché no, anche a pranzo, per una coccola prima di ricominciare con gli impegni della giornata. Nella ricetta originale, tratta dal libro "Zuppe +  La natura al cucchiaio: bontà calde e fredde" di Amber Locke si fa riferimento anche a una variante con del pollo, ma io sarei per mantenere questo piatto vegetariano e magari aggiungere qualche cucchiaio di quinoa o cereali come farro o avena cotti, meglio se integrali.
Stavolta ho deviato molto dalla ricetta originale che prevedeva di fare una specie di salsa con cui condire le verdure cotte a vapore. Ho frullato la salsa e parte delle verdure per avere un composto liscio e vellutato aggiungendo un po' di brodo vegetale bollente per renderlo meno denso, poi ho servito il piatto finito con le verdure e delle erbe aromatiche fresche. L'idea è partita dal fatto che Andrea non ama le erbe nelle salse e questa prevedeva l'uso di foglie di curry, così le alternative erano due: togliere le foglie una a una oppure farle "sparire" in un altro modo. Il frullatore a immersione mi è stato amico!
Non fatevi spaventare dagli ingredienti, se non trovate le foglie di curry fate senza e se non riuscite a trovare il garam masala usate al suo posto un cucchiaino di curry. Non sarà la stessa cosa ma in cucina dobbiamo essere pronti alle variazioni e il piatto riuscirà bene ugualmente.
Ecco come si preparano 3 porzioni di questa ottima zuppa.
  • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 cipolla dorata grande
  • 5 cm di zenzero fresco pelato e grattugiato
  • 2 spicchi d'aglio grattugiati
  • 1 stecca di cannella di 5 cm spezzata in due
  • 5 baccelli di cardamomo schiacciati
  • 1/2 cucchiaino di garam masala
  • 1/2 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 1/4 di cucchiaino di cumino in polvere
  • 1manciata di foglie di curry essiccate
  • 200 ml di latte di cocco
  • 200 ml di brodo vegetale caldo, più un po' per rendere più liquida la zuppa
  • 250 g fagiolini congelati
  • 500g di verdure miste (io ho usato: 1 zucchino medio, 1/2 finocchio, 1 pastinaca, 1 pezzo di sedano rapa)
  • peperoncino in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • foglie di coriandolo per servire
Tritate la cipolla finemente e mettetela da parte.
Cuocete i fagiolini a vapore per circa 10 minuti o fino a che saranno al dente, tagliateli a pezzi e metteteli da parte tenendoli in caldo.
Pulite le altre verdure e tagliatele a tocchetti, cuocetele a vapore per circa 10 minuti.
Nel frattempo scaldate l'olio in una padella capiente e soffriggete la cipolla fino a che diventerà trasparente.
Aggiungete lo zenzero, l'aglio, le foglie di curry, le spezie e fate cuocere, mescolando, per qualche minuto.
Aggiungete il latte di cocco e 200 ml di brodo e far sobbollire per circa 5 minuti o fino a che il brodo sarà addensata. Aggiungere un pizzico di sale e del peperoncino in polvere.
Versate il brodo in un frullatore o nel bicchiere del frullatore a immersione togliendo le stecche di cannella e i baccelli di cardamomo poi frullate fino a ottenere un composto liscio. Aggiungete del brodo fino ad avere un brodo della densità desiderata.
Suddividete le verdure nelle scodelle, versateci sopra il brodo e servite.
Se volete potete guarnire il piatto con delle foglie di coriandolo e del peperoncino.

English Version
 
Half a fennel, a lonely courgette, a leftover piece of celeriac that was waiting to be used, a single parsnip I didn’t roast as a side for a Sunday lunch. These leftover veggies and a book on soups I recently bought, were the starting point for ​​this tasty, nutritious and bit unusual dish.
Needless to say, we love the warmth of spices and especially during the winter we make a lot of traditional Asian dishes, especially Indian, in which we can use different spices. The combination of coconut, in this case we use coconut milk that can be easily found, is particularly helpful to soothe the heat of the chili. There always must be vegetables in our meals and the warmth of a soup is always comforting after long working day. In the original recipe, taken from the book "Savours – sensational soup to fulfil & fortify" by Amber Locke, there is a variation with chicken, but I would keep this dish meatless, maybe adding a few tablespoons of quinoa or cereals such as spelt or wholemeal oats.
This time I really changed the original recipe. I blended the broth and some vegetables to make a smooth and velvety mixture by adding a little hot vegetable stock to make it thinner, then I served the finished dish with steamed vegetables and herbs. The idea came from the fact that Andrea doesn’t like herbs in sauces, and asI used curry leaves there were two alternatives: remove the leaves one by one or make them disappear. The immersion blender was what I needed!
If you cannot find the garam masala use a teaspoon of curry in its place. It will not be the same thing but we must be ready to make some changes if needed while cooking.
Here's how to make 3 good portions of this excellent soup.
  • 2 tablespoons of extra virgin olive oil
  • 1 large golden onion
  • 5 cm of peeled and grated fresh ginger
  • 2 grated garlic cloves
  • 1 5cm cinnamon stick broken in two
  • 5 crushed cardamom pods
  • 1/2 teaspoon garam masala
  • 1/2 teaspoon ground turmeric
  • 1/4 teaspoon ground cumin
  • 1 small handful of dried curry leaves
  • 200 ml coconut milk
  • 200 ml hot vegetable stock, plus a little more to thin the soup
  • 250 g frozen green beans
 
500g mixed vegetables (I used: 1 medium courgette, 1/2 fennel, 1 parsnip, 1 piece of celeriac)
chilli powder
1 pinch of fine sea salt
coriander leaves to serve
Finely chop the onion and set aside.
Steam beans for about 10 minutes or until they are al dente, cut them into pieces and put them aside keeping them warm.
Clean the other vegetables, cut them into chunks, and steam for about 10 minutes.
Meanwhile, heat the oil in a large pan and fry the onion until it becomes translucent.
Add the ginger, garlic, curry leaves, spices and cook, stirring, for a few minutes.
Add the coconut milk and 200 ml of stock and simmer for about 5 minutes or until the broth is thickened. Add a pinch of salt and some chilli powder to taste.
Pour the broth in a blender or in the glass of the immersion blender, removing the cinnamon sticks and the cardamom pods, then blend to obtain a smooth soup. Add some of the steamed vegetables and blend until you have a soup of the desired thickness.
Divide the remaining vegetables into the bowls, pour the soup over them and serve.
If you want you can garnish the bowls with coriander leaves and freshly ground chili.

2 commenti:

  1. Spesso con i resti archeologici del frigo si ottengono dei piatti davvero sensazionali e la tua corroborante zuppa ne è una dimostrazione :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, bisogna saper interpretare... ^_^

      Elimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)