mercoledì 2 novembre 2016

Largo alla Frutta - Bara Brith, un dolce tradizionale gallese


Scroll Down for English Version

Il mese di ottobre è passato in un soffio.
Con la riapertura delle scuole ho iniziato il mio saltare da un istituto all'altro coprendo assenze in attesa di una bella supplenza lunga.
Lo stare a contatto con i bimbi, l'andare in giro in bici e i cambi repentini di temperatura mi hanno regalato anche una bella influenza dalla quale sto guarendo piano piano grazie a infusi caserecci di miele, limone e zenzero, riposo sul divano con copertine e gatto accoccolato che mi tiene compagnia e qualche inevitabile medicina.
Non ho avuto molto tempo per cucinare e quindi, al di là dei semplici piatti di tutti i giorni, non ho frequentato molto la cucina.
Una cosa però ho fatto ed è questo dolce gallese dal nome particolare.
Sono stata in Galles in vacanza qualche anno fa e penso che sia una terra incantevole. La campagna spettacolare, le spiagge sconfinate, i castelli e la lingua fanno di questa regione un luogo incantato.
 

Il cibo non si discosta molto da quello britannico in generale, ma ci sono alcune ricette tradizionali, come il Welsh Rarebit, una specie di crostino con una gustosissima salsa di formaggio fuso arricchita fra le altre cose da birra e senape, e questo dolce che vi propongo oggi, il Bara Brith che in gallese significa "pane maculato".
Le macchie che caratterizzano questo dolce fragrante di spezie, sono date dall'alta percentuale di frutta secca utilizzata, un mix, per creare un'armonia di consistenze e sapori
Premetto che in UK si fa largo uso di uvetta di Corinto, qua da noi non è molto facile trovarla ma se la vedete, e vi piace la frutta secca, compratela senza indugi!
Quando vado in Gran Bretagna non manco mai di portarne a casa un bel sacchetto, riverso il contenuto in un vaso di vetro ermetico e la tengo da parte per le ricette che prevedono frutta secca.
Con la mia ricetta per questo dolce da tagliare a fette e servire imburrato accompagnato a un buon tè robusto festeggio i 7 anni di questo blog e spero di essere stata di ispirazione e aver instillato in voi la curiosità per nuovi ingredienti e per la buona cucina.
  • 100 g di uva sultanina
  • 100 g di uva di Corinto
  • 100 g di uva passa dorata
  • 160 g di zucchero di canna chiaro
  • 250 ml di tè nero aromatizzato all'arancia
  • 350 g di farina 0
  • 3 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiaini di mixed spice
  • 1 uovo grande, leggermente sbattuto
  • 50 g di burro morbido, più un po' per imburrare la teglia

Mettete l'uvetta e lo zucchero in una ciotola, versateci sopra il tè bollente, mescolate e lasciate in infusione per una notte.
Quando siete pronti per preparare il vostro dolce accendete il forno a 160°.
Imburrate e rivestite di carta da forno una teglia per plumcakes.
Mettete la farina, il lievito, il sale e le spezie in una ciotola e mescolate bene, aggiungete le uvette e il loro liquido, mescolate bene e poi aggiungete l'uovo e il burro. Combinate tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto abbastanza sodo che verserete nella teglia.
Infornate e cuocete per circa 70 minuti. Se la torta comincia a diventare troppo scura copritela con un foglio di alluminio.
Controllate con uno spiedino di legno, e togliete la torta dal forno solo quando, una volta inserito nel dolce uscirà pulito.
Sfornate e fate intiepidire nella teglia per 15 minuti poi togliete il dolce dalla teglia e fate freddare completamente prima di servirlo.

English Version
 
October has gone in a moment.
With the reopening of the schools I started my jumping from one institution to the other covering for other teachers while waiting for a nice long substitution.
I’m down with the flu at the moment thanks to being so close to young children, going around with my bike, and sudden temperature changes. I am slowly getting better thanks to homemade remedies like honey, lemon and ginger tea, lots of resting on the couch under warm blankets and a crouching cat, who keeps me company, and some inevitable medicine.
I haven’t had much time to cook and so, apart from making some everyday staples, I haven’t been in the kitchen at all. 
One thing I made though, and it is this sweet Welsh cake with a special name: Bara Brith.
I went to Wales on holiday a few years ago, and I think it is a fascinating land. The spectacular countryside, the endless beaches, the castles and the language make this region an enchanted place.
The food is not very different from other British regions, but there are some traditional recipes, such as the Welsh rarebit, a sort of crouton with a delicious melted cheese sauce enriched, among other things, by beer and mustard, and this cake, the Bara Brith which is Welsh for "speckled bread".
The spots that characterize this sweet fragrant of spice cake are given by the high percentage of dry fruit mix used to create a harmony of textures and flavours.
In the UK currants are extensively used, here they’re not very easily found but if you see them, and you like dried fruit, buy them without delay!
When I go in Britain I never fail to bring home a nice bag of currants, pour the contents in an airtight glass jar and keep it aside for recipes that call for dried fruit.
With my recipe for this cake, to be cut into slices and serve buttered along with a good strong tea, I would like to celebrate 7 years of my blogging, and I hope I inspired and have instilled into some of you a little curiosity for new ingredients and good food.
  • 100 g raisins
  • 100 g currants
  • 100 g golden raisins
  • 160 g light brown sugar
  • 250 ml orange flavoured black tea
  • 350 g all purpose flour
  • 3 teaspoons baking powder
  • 1pizzico of salt
  • 2 tsp mixed spice
  • 1 large egg, lightly beaten
  • 50 g soft butter, plus a little for greasing the pan
Put the raisins and sugar in a bowl, pour the hot tea, stir and leave to infuse overnight.
When you're ready to make your cake turn on the oven to 160°C.
Buttered and lined with parchment paper a rectangular 900g cake tin.
Put the flour, baking powder, salt and spices in a bowl and mix well, add the raisins and their liquid, stir well and then add the egg and butter. Combine all the ingredients until you have a pretty stiff mixture that will pour into the tin.
Bake for about 70 minutes. If the cake starts to become too dark, cover with aluminium foil.
Take the cake off the oven only once a skewer inserted into the cake comes out clean.
Remove from the oven and allow to cool in the tin for 15 minutes then remove the cake from the pan and let cool completely before serving.

2 commenti:

  1. Amo tornare a casa dalle vacanze con qualche nuovo sapore da provare e replicare..questo è tutto da scoprire ^_^
    Grazie Deb e buona guarigione ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Consuelo, questo dolce semplice mi porta sempre indietro ai tè del pomeriggio in Gran Bretagna.

      Elimina

Vi ringrazio per i vostri commenti, fonte di ispirazione e miglioramento. :)