lunedì 28 luglio 2014

I Suggerimenti del Lunedì - La Risposta sta in un Barattolo



Quelli di voi che come me utilizzano molto i misurini mentre cucinano capiranno. Soprattutto per certe ricette dolci è importante che le dosi siano accurate, la proporzione di ingredienti liquidi e di quelli secchi è fondamentale per la riuscita di una torta lievitata alla perfezione o per sfornare dei muffin leggerissimi, così io, che nella cucina di tutti i giorni sono molto approssimativa e con "un pizzico di questo" e "un po' di quello" riesco a produrre piatti da leccarsi i baffi, quando si tratta di dolci misuro tutto scrupolosamente. I misurini grandi, le tazze e via dicendo, non mi hanno mai causato problemi, ma con i cucchiai e cucchiaini, fino ad arrivare a 1/4 e addirittura a 1/8 di cucchiaino ho sempre fatto fatica. Di solito vengono venduti in set, uniti alla base del manico da un anello e tutte le volte che se ne deve utilizzare uno gli altri attaccati rendono l'operazione un atto di destrezza. Ho pensato di togliere l'anello e metterli insieme ai cucchiaini nel cassetto delle posate ma poi si sarebbero persi in mezzo al marasma di posatine da caffè, da tè, dessert, forchettine da dolce e non avrei risolto il problema. Ho trovato invece la soluzione in un piccola vasetto di vetro, di quelli degli yogurt che compro al mercato contadino. Ho messo i miei misurini nel vasetto, li ho sistemati sul ripiano della cucina, peraltro già ingombro di mille altre cose e quindi un vasetto in più non fa la differenza, e ora posso agguantare il misurino che mi serve in un attimo. Ci vuole poco no?

giovedì 24 luglio 2014

Variazioni sul Tema - Parmigiana Mista di Melanzane e Zucchini


Scroll Down for English Version

In previsione del pranzo domenicale ho deciso di preparare questa parmigiana, cuocerla e conservarla in frigo, pronta per essere scaldata poco prima di sedersi a tavola. Avevo a disposizione un'ampia varietà di zucchini che mi aveva dato mia mamma e al mercato contadino ho comprato una bella melanzana bianca. Così ecco che ho pensato di unire tutta questa bella verdura di stagione in un unico delizioso piatto estivo. La melanzana bianca mi è sempre piaciuta, mi ha fatto capire come mai gli americani chiamano la melanzana "eggplant" letteralmente "pianta delle uova". In effetti le piccole melanzane bianche, appese alla pianta, sembrano della uova in attesa di essere colte.
Ecco la mia ricetta per questo piatto unico che soddisfa ed è buono anche a temperatura ambiente, per un pranzo in giardino o, se bene confezionato in modo da poterlo trasportare, si presta anche per un gradevolissimo picnic.

Per 4 persone come piatto unico o 6 persone se accompagnato da un antipasto:
  • 1 melanzana bianca
  • 1 melanzana viola
  • 1 zucchino giallo
  • 1 zucchino tondo
  • 2 zucchini verdi
  • 300 g di mozzarella fiordilatte
  • 250 g di ricotta vaccina
  • parmigiano reggiano o grana padano
  • 700 ml di passata di pomodoro
  • origano
  • sale
  • pepe

Tagliate le verdure a fette sottili, circa 3-4 mm e grigliatele.



Versate qualche cucchiaino di passata di pomodoro sul fondo di una teglia capiente, ricoprire con uno strato di melanzane, condite con sale, pepe e origano, aggiungete qualche cucchiaio di passata di pomodoro, un po’ di mozzarella, un po’ di ricotta e una bella spolverata di grana.




Proseguite in questo modo alternando strati di melanzane a strati di zucchini fino anche avrete usato tutti gli ingredienti.
Finite con uno strato di pomodoro e formaggi. Fate cuocere in forno a 200°C per circa 30 minuti o fino a che vedrete il pomodoro bollire e il formaggio sarà fuso. Fate intiepidire prima di servire. Come unico accompagnamento consiglio del buonissimo pane rustico, o una ciabatta, oppure ancora della focaccia morbida, qualcosa con tanta mollica che possa raccogliere il sugo di pomodoro.
 
English Version
 
I decided to make this Parmesan ahead for our Sunday lunch, cook it and store it in the fridge, ready to be re-heated just before sitting down at the table. My mom gave me a wide variety of courgettes and I bought a beautiful white aubergine at the farmer's market. I decided to combine all these beautiful seasonal vegetables in one delicious summer dish. I always liked white aubergines, the first time I saw one I understood why the Americans call them eggplants as they literally look like eggs. hanging on the plant waiting to be harvested.
Here is my recipe for this dish better to be consumed warm but also nice at room temperature, for a lunch in the garden or, if well wrapped up to be carried safely, it is a great picnic staple.
Serves 4 as a main dish or 6 if served with an appetizer:
  • 1 white aubergine
  • 1 purple aubergine
  • 1 yellow courgettes
  • 1 courgette round
  • 2 green courgettes
  • 300 g mozzarella cheese
  • 250 g ricotta cheese
  • grated parmesan cheese or grana padano cheese
  • 700 ml tomato sauce
  • oregano
  • salt
  • pepper
Cut the vegetables into thin slices, about 3-4 mm and grill them on a cast-iron skillet.
Pour a few spoonfuls of tomato sauce on the bottom of a large oven tin, cover with a layer of aubergine, seasoned with salt, pepper and oregano, add a few tablespoons of tomato sauce, some mozzarella, some ricotta and a good sprinkling of parmesan cheese. Continue in this way, alternating layers of aubergines with layers of courgettes until all the ingredients have been used up.
Finish off with a layer of tomato and cheeses. Bake in oven at 200°C for about 30 minutes or until you see the tomato sauce bubbling and the cheeses are melted. Let cool for a while before serving. Serve with some delicious rustic or ciabatta bread, or even focaccia, something with a the soft crumb you can use to mop up that great tomato sauce.
 

martedì 22 luglio 2014

Estate - Risotto con i Fiori di Zucca or Courgette Blossoms Risotto

Scroll Down for English Version

In estate la mia voglia di cucinare svanisce. Mi rifugio in insalatone fresche e colorate, compro polli arrostiti, sguscio uova bollite e raffreddate, consumo ciotole di gazpacho freddo, preparo enormi quantità di farro e pomodorini, qualche piatto veloce di pasta, ma niente più. Il caldo, seppur piacendomi, prosciuga la mia vena creativa. O forse sono le tante attività all'aria aperta, il giardinaggio, le scampagnate, le gare podistiche di Andrea a cui partecipo scegliendo il percorso breve che faccio camminando invece che di corsa, le vacanze. Tanti impegni che relegano la cucina in un angolo, la mia mente occupata da altre cose non riesce a tenere il passo e così si finisce nel tran tran dei soliti piatti veloci. La natura però ha i suoi modi per riconciliarmi con la cucina e così una abbondanza di fiori di zucca mi ha spinta a fare un buon risotto, perdermi un po' fra i fornelli in una giornata grigia e piovosa, come solo grigie e piovose possono essere certe giornate estive e subito il sole è apparso nel piatto.
Le dosi stavolta sono un po' a occhio che non ho pesato niente, ho cucinato con pigrizia, come vuole la stagione e il risultato è stato ottimo. Non abbiate paura, l' estro è la miglior guida in cucina.
Ecco gli ingredienti in ordine sparso per un risotto per 2 persone:
  • 8 fiori di zucca
  • qualche piccolo zucchinetto attaccato ai fiori
  • 1/2 porro piccolo
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
  • 1 litro circa di brodo vegetale  
  • 6 manciate di riso carnaroli
  • 100 g circa di pancetta affumicata a cubetti
  • qualche pistillo di zafferano
  • una manciata di grana grattugiato
  • 1 noce di burro
  • sale
Scaldate il brodo e tenetelo in caldo su un piccolo fornello. Togliete il pistillo dai fiori di zucca, tagliate gli zucchini a tocchetti e il porro a listarelle sottili. Fate scaldare l'olio in un tegame e poi soffriggete la pancetta, il porro e gli zucchini fino a che saranno dorati mescolando spesso. Aggiungete il riso, fate tostare per un paio di minuti a fuoco vivace e poi aggiungete un paio di mestoli di brodo. Mescolate bene, fate assorbire il brodo e aggiungetene ancora via via che serve. Verso fine cottura assaggiate il riso e aggiustate di sale, mettete i pistilli di zafferano in un poco di brodo e aggiungetelo al riso. Appena prima di mantecare aggiungete i fiori di zucca, unite il burro e il grana e servite il vostro risotto.
 
English Version
In summertime my desire to cook disappear as if by magic. I seek refuge in fresh and colourful salads, I buy rotisserie chicken, and I shell boiled eggs. I comfort myself eating bowls of cold gazpacho, I prepare huge quantities of boiled spelt and cherry tomatoes, I make a few quick pasta dishes, but nothing more. The heat, though pleasing, drains my creativity. Or maybe the many outdoor activities, gardening, picnics, the Andrea’s running competitions to which I take part by choosing the shortest path and walking the distance instead of running, the holidays abroad, these many commitments take me away from my kitchen, my mind involved in other things can’t keep up so we end up having the same old dishes day in day out. Nature, however, has its own ways to reconcile me with my kitchen and so an abundance of courgette flowers has driven me to make a good risotto, to lose myself in the kitchen on a gray, rainy day, as only certain rainy summer days can be, and soon the sun appeared in the risotto pan.
I have not weighed the ingredients this one time, I cooked with a touch of laziness, as it should be during this season and the result was excellent. Don’t be afraid, ‘cause inspiration can be the best guide in the kitchen.
Here are the ingredients in random order for a risotto for 2 people:
  • 8 courgette blossoms
  • some small courgettes, usually they are attached to flowers
  • 1/2 small leek
  • 1 tablespoon extra virgin olive oil
  • 1 litre of vegetable stock
  • 6 handfuls of Carnaroli rice
  • 100 g of diced bacon
  • some of saffron strands
  • a handful of grated parmesan cheese
  • 1 knob of butter
  • salt
Heat the stock and keep warm over low heat. Remove the pistils from the courgette blossoms, cut the courgettes into small chunks and the leek into thin half moons. Heat the oil in a pan and then fry the bacon, leek and courgettes until they are golden brown, stirring often. Add the rice and toast it for a few minutes on high heat, then add a couple of ladles of stock. Mix well, let the rice absorb the stock then add some as needed. When the rice is almost done taste and season with salt, put the saffron strands in a little stock and add to the rice. Just prior to adding in the butter and parmesan cheese, add the courgette blossom, stir well and serve your risotto straight away.

 
 

lunedì 14 luglio 2014

I Suggerimenti del Lunedì - Tortillas Morbide

  
 
Quando preparo i wrap per il pranzo in ufficio di Andrea o quando preparo le tortillas per i burritos o altre preparazioni che richiedono questo tipo di pane, mi ritrovo sempre con lo stesso problema: le tortillas appena fatte sono morbide e si arrotolano facilmente, come si freddano diventano secche, friabili e tendono a rompersi tutte. Non è un problema se siamo a casa e abbiamo la possibilità di riscaldarle, in un attimo tornano morbide e fragranti. Se invece Andrea le porta in ufficio la cosa cambia. Volevo che il suo pranzo fosse gustoso e succulento, non una prova a ostacoli fra il mangiare e non sporcarsi inesorabilmente con il ripieno che usciva da tutte le varie fratture delle tortillas. Così, a forza di prove ed esperimenti, ho trovato la soluzione: sacchetti del congelatore! Una volta cotta la mia prima tortilla la metto subito in un sacchetto del congelatore, proseguo con le altre fino ad esaurimento degli ingredienti poi le utilizzo o le faccio freddare prima di chiudere il sacchetto e metterle in frigo. La condensa che si forma dal vapore delle tortillas le mantiene morbide ed elastiche, in questo modo anche il giorno dopo, e senza scaldarle, sono in grado di preparare dei magnifici wrap che non si sbriciolano e che contengono perfettamente il succulento ripieno.
 

lunedì 7 luglio 2014

Estate - Limonata Classica or Traditional Lemonade

 
Scroll Down for English Version
 
In questa giornata che volge al temporalesco voglio combattere il brutto tempo con una bevanda prettamente estiva: la limonata!
Mi piacciono tutti gli agrumi, il limone però è il mio preferito per il colore sgargiante e per il fatto che si abbina perfettamente sia alle preparazioni dolci che a quelle salate, una spuzzata di limone sulle fritture è uno dei sapori che più mi piacciono al mondo. Ma sto divagando, torniamo a bomba e prepariamo questa bevanda semplice e deliziosa. C'è anche la versione "rosa" con le fragole infuse nell'acqua e zucchero ma stavolta prepareremo quella originale, la limonata della nonna.

Per lo sciroppo:
  • 250 ml di acqua
  • 150 g zucchero semolato
Per la limonata:
  • 250 ml succo di limone
  • 1 litro di acqua fredda
Preparate lo sciroppo mettendo lo zucchero e l'acqua in una pentola, fate sciogliere lo zucchero a fuoco moderato mescolando fino a che lo sciroppo diventa trasparente. Togliete dal fuoco e fate raffreddare.
Nel frattempo spremete i limoni, a me ne sono serviti 4 per fare 250 ml, aggiungete allo sciroppo di zucchero. Mettete in una brocca capiente e aggiungete il restante litro d'acqua per diluire. Mettete in frigo per almeno 1 ora prima di servire.
 
 English Version

 
It seems like we are going to face a thunderstorm so I want to fight the bad weather with the quintessential summer drink: lemonade!
I like all citrus fruit, lemon, however, is my favorite because of the bright colors and the fact that it goes perfectly with both sweet and savory preparation. I good squeeze of lemon juice on fried food is one of the flavors that I most like. But I’m digressing, let’s go back to this simple and delicious drink. There also is a "pink" version of lemonade that has strawberries infused in the syrup, but this time we will make the original lemonade just like grandmothers used to make.

For the syrup:
• 250 ml water
• 150 g caster sugar

For the lemonade:
• 250 ml lemon juice
• 1 liter cold water

Prepare the syrup by putting the sugar and water in a saucepan, melt the sugar over moderate heat, stirring until the syrup becomes transparent. Remove from heat and let cool.
Meanwhile, squeeze the lemons, I used 4 of them to get 250 ml of juice, add the sugar syrup to it. Put in a large pitcher and add the remaining water to dilute. Refrigerate for at least 1 hour before serving.