venerdì 20 dicembre 2013

Tu Resistere Non Puoi - Dolcetti al Cocco e Cioccolato or Chocolate and Coconut Little Bites

Scroll Down for English Version

Adoro il periodo natalizio, comincio a pensare e preparare, stilare liste e a rifornirmi di tutto quello che mi serve ben prima di dicembre. Adoro addobbare la casa, aprire le scatole dove sono riposte le decorazioni avvolte nella carta velina, comprare ogni anno qualche piccola decorazione nuova. Adoro le candele dorate, le pigne fragranti e il profumo che si sprigiona dal forno ogni volta che preparo dei biscotti. Quest'anno, fra le altre cose, ho preparato dei dolcetti al cacao ricoperti di una ganache al cioccolato e spolverati di cocco. Veramente molto golosi!
La ricetta è di Goodfood, che come tutti gli anni fornisce ottimi spunti per preparare prelibatezze adatte alle festività. La mia ricetta è stata adattata per ottenere dei piccoli bocconcini ricoperti da una ganache fatta con cioccolato fondente e al latte in modo che la copertura non fosse troppo ricca e stucchevole come a volte succede se si usa solo cioccolato fondente.
Ecco la ricetta per 32 dolcetti.

Per la torta:

100 g burro morbido
100 g zucchero
2 uova sbattute
140 g farina autolievitante
1 cucchiaino lievito per dolci
2 cucchiai cacao amaro
2 cucchiai di latte 
 
Per la crema di cioccolato e decorazione:

50 g di cioccolato fondente a pezzi
70 g di cioccolato al latte a pezzi
25 g burro
100 g zucchero a velo
100 g cocco disidratato

Scaldate il forno a 180°. Imburrate la base e i lati di una teglia quadrata da 20cm e ricoprite con la carta da forno la base. Con le frusta elettriche frullate il burro e lo zucchero fino a che il composto diventa chiaro e cremoso, poi aggiungete le uova. Aggiungete 1 cucchiaio di farina se il composto inizia a “impazzire”.
Setacciate la farina, il lievito e il cacao e aggiungeteli al composto di zucchero e burro mescolando con un cucchiaio di metallo. Aggiungete il latte e mescolate. Versate il composto nella teglia e cuocete in forno per circa 18-20 minuti o fino a che il dolce è cotto. Se premete la torta con un dito l'impasto dovrebbe ritornare indietro senza lasciare segni sulla superficie. Fate freddare nella teglia.
Preparate la copertura mettendo la cioccolata, il burro e 4 cucchiai di acqua in una pentola, fate sciogliere e fate freddare per circa 10 minuti poi aggiungete lo zucchero a velo e amalgamatelo con una frusta.
Quando la torta è ben fredda rimuovetela dalla teglia, tagliatela in 16 quadrati e dividete ancora in due prima di passarli nella salsa di cioccolato, poi rotolateli nel cocco e fateli asciugare su una griglia.
 
English Version

 
I love the Christmas season, I begin to think and prepare, make lists and stock up on everything I need well before December arrives. I love decorating the house, opening the boxes where the decorations are stored and gently in wrapped in tissue paper. I love buying new decoration each year. I love the golden candles, the pine cones and the fragrant smell in the house every time I bake biscuits. This year, among other things, I prepared some chocolate morsels covered in chocolate ganache and sprinkled with coconut flakes. Such a treat!
I read the recipe on Goodfood magazine, which every year provides excellent ideas for delicacies suitable for the festivities. My recipe has been adapted because I wanted smaller morsels covered in a chocolate ganache made ​​with dark and milk chocolate so that the icing was not too rich and cloying as it sometimes happens if you use dark chocolate only.
Here is the recipe for 32 morsels.
 
For the cake:
  • 100 g soft butter
  • 100 g sugar
  • 2 eggs beaten
  • 140g self-raising flour
  • 1 teaspoon baking powder
  • 2 tablespoons unsweetened cocoa
  • 2 tablespoons milk
For the chocolate icing and decoration :
  • 50 g of dark chocolate, roughly chopped
  • 70 g of milk chocolate, roughly chopped
  • 25 g butter
  • 100g icing sugar
  • 100 g desiccated coconut
Heat oven to 180°. Grease the base and the sides of a 20cm square tin and line the base with baking parchment . Whisk the butter and sugar with electric whisk until mixture becomes light and creamy, then add the eggs. Add 1 tablespoon of flour if the mixture starts to curdle.
Sift the flour, baking powder and cocoa and add to the sugar and butter mixture stirring with a metal spoon. Add the milk and stir. Pour the mixture into the pan and bake in the oven for about 18-20 minutes or until the cake is cooked. If you pushed with a finger the surface of the cake should spring back. Let cool in the pan.
Prepare the icing by putting the chocolate, butter and 4 tablespoons water in a saucepan, melt everything and let cool for about 10 minutes then add the icing sugar and mix with a whisk.
When the cake is well chilled remove from the pan, cut it into 16 squares and again cut each square in half, then dip them in the chocolate icing first, then roll in the coconut and let them dry on a rack.

giovedì 19 dicembre 2013

Udite Udite! Grande Onore!

Vorrei condividere con voi che mi seguite questa
bella notizia:
 
una mia ricetta inedita sarà pubblicata sul sito del
Cucchiaio d'Argento
a partire dal 20 dicembre  lunedì 23 dicembre!!!
 
 



mercoledì 18 dicembre 2013

Esperimenti Ben Riusciti - Treccia con le Noci in Cassetta or Walnut Bread



Scroll Down for English Version
 
Da un libro  di Sara Papa intitolato "Tutta la bontà del pane" ho preso la ricetta per questo pane veramente buono e che si conserva per giorni e giorni. Ottimo per la colazione, tostato con del miele sopra è veramente fenomenale, utilizzato per il french toast è indimenticabile, con affettati saporiti come lo speck e una bella insalatina diventa un panino favoloso per una pausa pranzo con i fiocchi. Ho mediato un po' fra la ricetta del libro e la sua rivisitazione che è stata fatta in un programma di cucina, sempre della Papa, che si chiama "Pane Amore e Fantasia". Devo dire che questa donna non mi sta molto simpatica eh, un po' troppo supponente e saccentina, ma ha delle belle ricette e quando si tratta di buon cibo non guardo proprio da dove arriva...
Ecco la ricetta per una bella pagnotta adattata da me.
  • 600 g di farina 0
  • 400 g di latte parzialmente scremato
  • 150 g di gherigli di noce, tritati grossolanamente
  • 15 g di lievito di birra fresco o 150 g di lievito madre
  • 1 cucchiaino di malto o miele
  • 7 g di sale
  • olio extravergine d'oliva
  • burro
  • 1 tuorlo
  • poco latte
 Setacciare la farina in una ciotola, aggiungere il lievito madre se lo usate o sciogliete il lievito fresco nel latte tiepido e fatelo riposare 10 minuti prima di aggiungerlo alla farina. Aggiungete poi il malto, impastate nella ciotola con le mani per un paio di minuti e poi aggiungete il sale e le noci. Impastate su una spianatoia fino a che tutti gli ingredienti sono ben amalgamati e l'impasto è morbido ma consistente. Ungete una ciotola con l'olio e metteteci l'impasto, coprite e lasciate lievitare  per circa 1 ora. Dopo la prima lievitazione dividete il composto in tre parti, formate dei salsicciotti più spessi al centro e intrecciateli fra loro. Mettete la treccia ottenuta un uno stampo da pane rettangolare rivestito con carta da forno bagnata e fate lievitare fino a che avrà raddoppiato il proprio volume. Lo stampo  che ho usato io è uno classico da plumcake di circa 28 cm di lunghezza. Una volta che si sarà raggiunta la lievitazione ottimale mescolate il tuorlo con poco latte e spennellatelo sulla superficie del pane. Infornate a 180° forno statico e cuocete per circa 45 minuti.


 English Version
 
I read about this recipe in a book called " All the goodness of bread" by Sara Papa. This is such a fantastic bread, really tasty and it will keep for days and days. It’s great for breakfast toasted and served with honey, it is truly phenomenal if used to make French toast, with cold cuts such as speck and a nice salad it turns into a great sandwich for a fabulous lunch. I fiddled a little with the recipe in the book and another version of it from a cooking show called " Pane Amore e Fantasia" hosting Sara Papa. I have to say that I don’t really like this woman as she’s a little too opinionated and know it all kind of person, but she makes lovely breads and when it comes to good food I don’t really care where it comes from ...
Here is the adapted recipe for a nice loaf.
  • 600 g 0 flour
  • 400 g semi-skimmed milk
  • 150 g walnuts, coarsely chopped
  • 15 g fresh yeast, or 150 g of sourdough
  • 1 teaspoon malt or honey
  • 7 g salt
  • extra virgin olive oil
  • butter
  • 1 egg yolk
  • a little milk
Sift the flour into a bowl, add the sourdough if you use it, or dissolve the fresh yeast in warm milk and let it stand for 10 minutes before adding to the flour. Then add the to the mix and knead in the bowl with your hands for a couple of minutes. Add the salt and walnuts. Knead on a work surface until all the ingredients are well blended and the dough is soft but firm . Grease a bowl with a little oil and put the dough in it. cover and let to rise for about 1 hour. After the first leavening divide the dough into three parts, roll each piece into a long sausage like shape thicker at the center and weave the three of them to make a braid. Put the braid obtained a rectangular bread tin lined with baking paper wet and let rise until it has doubled in size. The used is a classic loaf tin of about 28 cm by 11 cm. Once the dough has risen mix the egg yolk with a little milk and brush the surface of the bread with it. Bake at 180°C for about 45 minutes.


martedì 3 dicembre 2013

Award Winning Tart - Crostata di Cioccolato al Profumo di Arancia e Cardamomo or Orange and Cardamon Scented Chocolate Tart

Scroll Down for English Version
Domenica c'è stato il pranzo del gruppo atletico di Andrea. In occasione di questo incontro è stata organizzata una gara di torte. Figuriamoci se non partecipavo! La giornata è stata un successo: oltre a passare qualche ora lieta in buona compagnia ho avuto la fortuna di vincere il premio per la torta più bella! C'erano molte torte, a mio avviso tutte belle e buone e della mia non ne ho portato a casa neanche una briciola, vuol dire che oltre ad esser bella era anche buona no? Naturalmente, anche se non si dovrebbe fare in questi casi, ho sperimentato e l'audacia è stata premiata, veramente buona questa torta di cioccolato. La prossima volta però metterò più cardamomo che in questo caso s'è perso fra il profumo dell'arancia e l'intensità del cioccolato. Non ho voluto usarne molto perché avevo paura che potesse non piacere e volevo fare una torta che potesse essere gradita da tutti. La cremosità del ripieno ben si sposa con la frolla leggera, il profumo di arancia sia nella frolla che nel ripieno dà un tocco natalizio a questa torta che non sfigurerà certamente se servita a fine pranzo durante le prossime este. Ho usato la ricetta della frolla infallibile di mia mamma con un piccolo tocco in più e ho fatto una crema pasticcera aromatizzata con della scorza di arancia e cioccolato fondente. Ecco la ricetta per una crostata di circa 26 cm di diametro.

 Per la frolla:
  • 150 g di zucchero
  • 150 g di burro + 1 noce per ungere la teglia
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 350 g di farina 00
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 bacca di cardamomo

Per la crema al cioccolato:
  • 120 g di zucchero semolato
  • 5 tuorli
  • 250 ml di latte parzialmente scremato
  • 250 ml di panna fresca
  • 40 g di farina
  • 30 g di cacao amaro
  • 60 g di cioccolato fondente al 50%
  • buccia di un'arancia piccola non trattata

Preparate la frolla versando in un frullatore lo zucchero, il burro, l'uovo, il tuorlo e azionare il mixer fino a che il composto non diventa bello chiaro, liscio e amalgamato alla perfezione. Poi aggiungete la farina, un pizzico di sale, i semi della bacca di cardamomo e il lievito passato al setaccio. Azionate il mixer per pochissimo tempo, giusto fino a che gli ingredienti sono incorporati, versate l'impasto sulla pellicola da cucina, formate una palla e chiudetela nella pellicola. Fate riposare in frigo per circa mezzora. Preparare poi la crema pasticcera portando a ebollizione il latte e la panna con la scorza di arancia. In una pentola dal fondo spesso mescolate bene i tuorli con lo zucchero, poi aggiungete la farina e il cacao e mescolate fino ad ottenere una crema liscia. Quando il latte e la panna sono ben caldi toglieteli dal fuoco, eliminate la scorza di arancia e aggiungeteli a filo al mix di uova e zucchero mescolando con una frusta in modo che il composto sia ben amalgamato. Mettete la pentola sul fuoco e fate addensare la crema mescolando continuamente. Quando la crema raggiungerà il bollore cuocetela per qualche minuto poi togliete dal fuoco e aggiungete il cioccolato tritato. Mescolate per far sciogliere il cioccolato e poi versate la crema di cioccolato in una ciotola. Coprite con della pellicola per alimenti facendola aderire alla superficie della crema.
Accendete il forno a 180° ventilato. Pesate circa 500 g di frolla e stendetela su un foglio di carta da forno infarinato. Se la frolla dovesse risultare troppo morbida dopo il riposo, mettetela in freezer per circa 10 minuti e diventerà abbastanza compatta per essere stesa e messa nella teglia. Ungete la base della teglia con poco burro. Una volta che la frolla sarà abbastanza larga da ricoprire la base e le pareti della teglia rovesciatela nella teglia stessa con l'aiuto della carta da forno, poi togliete la carta e fate aderire la pasta alle pareti e alla base della teglia. Forate la base della frolla con una forchetta e versate la crema di cioccolato sulla frolla. Levigate con una spatola e ripiegate la pasta dei bordi verso l'interno. Fate dei tagli decorativi e infornate per circa 35/40 minuti fino a che la pasta sarà dorata in superficie.
Sfornate e fate freddare su una griglia. Una volta che la torta è fredda potete toglierla dallo stampo, io in questo caso ho usato uno stampo in alluminio usa e getta che poi ho messo in una teglia di ceramica in cottura. Lo stampo in alluminio è particolarmente adatto quando si vuole sfornare la torta senza incorrere in incidenti o disastri. Altrimenti si può foderare qualsiasi teglia con della carta da forno e finita la cottura e freddata la torta si potrà usare la carta per aiutarsi a sfornare la torta.

English Version



For the shortcrust pastry:
  • 150 g sugar
  • 150 g butter + 1 teaspoon for greasing the pan
  • 1 egg
  • 1 egg yolk
  • 350 g all purpose flour
  • a pinch of salt
  • 1 teaspoon of baking powder
  • 1 cardamom pod
For the chocolate custard:
  • 120 g caster sugar
  • 5 egg yolks
  • 250 ml semi-skimmed milk
  • 250 ml fresh cream
  • 40 g all purpose flour
  • 30 g unsweetened cocoa powder
  • 60 g dark chocolate 50% cocoa solids
  • zest of an small unwaxed orange
Prepare the pastry by putting into a blender the sugar, butter, egg, egg yolk and operate until the mixture becomes pale yellow in colour, smooth and blended to perfection. Then add the flour, a pinch of salt, the cardamon seeds, and sifted baking powder. Run the mixer for a short time, just until all the ingredients are incorporated, take the mixture out of the blender with a rubber spatula and put it on some cling film, form a ball and cover with the film. Let it rest in the fridge for about half an hour. In the meantime prepare the custard by bringing to a boil the milk and cream with the orange peel. In a thick-bottomed pan mix the yolks with the sugar, then add the flour, cocoa powder and stir until smooth and creamy. When the milk and cream are just below boiling point remove from the heat, remove the orange peel and add drizzling to the egg and sugar mix while stirring with a whisk so that the mixture is well blended. Put the pan on the stove and allow the custard to thicken, stirring constantly. When the custard reaches a boil point cook it for a few more minutes then remove from heat and add the chopped chocolate. Stir until the chocolate has melted and then pour the chocolate custard in a bowl. Cover with plastic wrap adhering to the surface of the custard.
Preheat the oven to 180°C fan. Weighing about 500 grams of pastry and roll it out on a sheet of parchment paper dusted with flour. If the pastry is too soft even after resting in the fridge, put it in the freezer for about 10 minutes and it’ll become compact enough to be rolled out and put in the pan. Grease the base of the pan with a little butter. Once the pastry will be large enough to cover the base and sides of the pan turn it into the tin with the help of the parchment paper, then remove the paper and make sure the dough adhere to the walls and the base of the pan. Pierce the base of the pastry with a fork and pour the chocolate custard on the pastry. Smooth with a spatula and fold the edges of the dough inward. Make decorative cuts on the edge and bake for about 35/40 minutes until the pastry is golden.

Remove from the oven and let cool on a rack. Once the cake is cool you can unmold it. In this case I've used an aluminium disposable cake tin and then I put inside a ceramic pan before baking. The aluminium disposable tin is particularly suitable when you want to bake the cake and unmold it without incurring into any accidents or disasters. Otherwise you can line the tin with the baking paper and once the cake has cooled down you can unmold it with the help of the baking paper.

lunedì 2 dicembre 2013

I Suggerimenti del Lunedì - Naturalità del Gomasio



Oggi ho preparato il gomasio. L'ho sempre visto nei negozi di cibi biologici e ne ho sentito molto parlare ma non l'avevo mai provato. Visto che in casa nostra tendiamo ad usare poco sale ho pensato di provare questo condimento di origini giapponesi a base di sesamo e sale in proporzione di 7:1 fino a 16:1 e oltre. Nella cucina tipica giapponese il gomasio si usa per aromatizzare il riso bollito e altri tipi di preparazioni come verdure, insalate e onigiri, una specie di "polpetta" di riso. Io l'ho provato su un misto di verdure saltate e devo dire che ha conferito al piatto un buon sapore. Premetto che a me piacciono molto i semi di sesamo e che li adopero insieme al pangrattato nelle panature e nella preparazione di pani e focacce. Se volete provare anche voi a diminuire l'apporto di sale nella vostra dieta ma non vi va di mangiare i vostri piatti completamente sconditi perché non provate a farne un po' anche voi?
Ecco come si fa.
  • 7 cucchiaini di semi di sesamo
  • 1 cucchiaino di sale marino integrale
Fate tostare i semi di sesamo in una padellina antiaderente muovendoli spesso con un cucchiaio di legno fino a che cominceranno ad emanare il loro caratteristico profumo e non si sfarineranno se schiacciati fra le dita. Togliete dal fuoco e nella stessa padellina tostate il sale per qualche minuto per togliere l'umidità. Mettete poi sia i semi di sesamo che il sale in un mortaio o in un piccolo frullatore e riducete in una polvere granulosa. Conservate in un barattolo di vetro con coperchio. Il gomasio si conserva per circa una settimana, conviene quindi farne poco per volta.